News

Mercedes S400 cdi


Avatar Redazionale , il 01/08/01

20 anni fa -

Bmw ha lanciato la sfida e Mercedes ha subito raccolto il guanto. La sfida è sui supermotori a gasolio, i turbodiesel 8 cilindri a V da 4 litri di cilindrata, potenti come quelli di auto supersportive. Mercedes arriva un anno più tardi, ma conquista il primato mondiale della potenza tra le auto diesel.

Soltanto pochi anni fa era difficile prevedere che il motore a gasolio, rumoroso e puzzolente, potesse trovare posto sotto il cofano di ammiraglie dal pedigree incontestabile. Dopo Bmw, con la 740d, anche Mercedes propone la super berlina a gasolio, la Serie S 400 cdi, con un motore monstre sotto la stella a tre punte. 

Qualche numero del V8 con bancate a 75°: 3.996cc, 184kW (250Cv) a 4.000 giri, 560 Nm di coppia massima tra 1.700 e 2.600 giri. Per fare dei paragoni, il nuovo motore ha la potenza di una Porsche Boxter S e la coppia massima di una Ferrari 550 Maranello, coppia superiore a quella della S600 con motore V12. Una vera forza della natura, capace di spingere la mastodontica Classe S fino a 250 km/h e capace di lanciarla a 100km/h partendo da fermo in 7,8 secondi, quanti ne impiega una coupé Volvo C70 Turbo T5. Niente male, considerando che la S400 cdi pesa poco meno di due tonnellate e che il consumo medio dichiarato consente percorrenze superiori ai 10 km/litro. Ovviamente, il nuovo motore rispetta i capitolati sulle emissioni inquinanti delle norme Euro3.

Per ottenere questi risultati, i tecnici Mercedes hanno utilizzato tutti i dispositivi hi-tech più moderni: la distribuzione è a 4 valvole per cilindro e l’alimentazione è ad iniezione diretta common rail con una nuova pompa booster da 1350 bar e due turbocompressori a geometria variabile con raffreddamento ad acqua dell’aria di compressione. Le testate e il basamento sono realizzati in alluminio, per battere anche il record di peso nella sua categoria, e un contralbero di equilibratura rende fluido il funzionamento eliminando le vibrazioni. Grazie al cambio automatico a 4 marce adattato alle prestazioni del motore, già a 1.200 giri sono disponibili 400Nm di coppia.

Le novità tecnologiche della S400 cdi non si fermano al motore. Le sospensioni pneumatiche Airmatic, per esempio, sono previste di serie, e la S400 cdi monta i tergicristalli Aero, già montati dalla coupé CL, senza telai e staffe ma con un solo profilo unico in gomma. Tra gli optional ci sono l’ottimo pilota automatico intelligente Distronic, le sospensioni attive Abc, il sistema Comand d’informazione, il comando vocale Linguatronic per telefono e radio e il sistema Keyless-Go per aprire le portiere e avviare il motore senza chiave, con una scheda elettronica.

Quanto costa il gioiello a gasolio? Per la versione a passo corto il listino Mercedes chiede 155 milioni, 162.800.000 per la versione a passo lungo. Più o meno quanto costa una S430 con motore V8 a benzina, circa 35 milioni in più rispetto alla 320cdi. Le prime consegne sono previste per il prossimo ottobre.

25 giugno 2000


Pubblicato da Redazione, 01/08/2001
Gallery
Logo MotorBox