Pubblicato il 28/05/20

COVID IN AUTO In merito all'argomento Covid-19 abbiamo cercato di darvi tutte le informazioni possibili. Ci siamo occupati di consigli su come disinfettare l'auto e come pulirla in generale ma anche degli spostamenti al succedersi dei vari decreti . Oggi però vi parliamo di una novità targata Ford che arriva dagli USA. La Casa auto statunitense, infatti, sta fornendo le auto della polizia americana di un aggiornamento software grazie al quale sarebbe possibile ridurre la concentrazione virale all'interno della macchina. Scopriamo di cosa si tratta.

IL CALDO Tramite questo aggiornamento, Ford sfrutterebbe una sorta di estensione della funzione di pre-riscaldamento del veicolo, portando la temperatura all'interno dell'auto a 53°C per 15 minuti. Questa temperatura, protratta nel tempo, sarebbe in grado di ridurre la concentrazione virale all'interno dell'auto del 99%, a detta della Casa. La procedura di sanificazione dell'auto sarebbe indicata dal lampeggiare delle luci esterne, che si spegnerebbero ad avvenuta pulizia.

FUNZIONA? Ford ha lavorato con la Ohio State University durante lo sviluppo del sistema. Jeff Jahnes e Jesse Kwiek, supervisori del laboratorio di microbiologia dell'Università, hanno dichiarato: “I nostri studi con Ford indicano che l'esposizione di Coronavirus a temperature di 56 gradi Celsius per 15 minuti riduce la concentrazione virale di oltre il 99 percento sulle superfici interne e sui materiali utilizzati all'interno dei veicoli utilitari Police Interceptor ”.

Ford vs Coronavirus: il software di aggiornamento sarà utilizzato anche per le auto dei privati in futuro?

USA POLICE Le auto della polizia di New York, Los Angeles, Michigan, Massachusetts, Ohio e Florida sono state utilizzate per testare il software. Nei Ford Interceptor Utility degli anni modello 2016-19 il sistema può essere attivato premendo in una ben precisa sequenza i pulsanti del regolatore di velocità, mentre i modelli precedenti richiedono uno strumento esterno che si collega tramite la porta OBD.

ARRIVERÀ? Saremmo curiosi di sentire il parere di virologi ed epidemiologi (spesso si è sentito dire tutto e il contrario di tutto) e, nel caso l'efficacia del sistema fosse convalidata, se possa essere estendibile alle auto dei privati cittadini. Su questo Ford, per ora, sembra negare un possibile coinvolgimento del parco auto dei privati. Dal punto di vista puramente tecnico supponiamo che, trattandosi di software, sarebbe piuttosto facile da attivare per tutti i veicoli più recenti. Sarà questa una possibile arma per viaggiare più sicuri anche durante il Coronavirus? Se ci saranno novità a riguardo vi aggiorneremo, ma va notato, con sollievo, che l'abitacolo delle auto esposte al sole  raggiunge temperature anche più elevate. Quest'estate, sapete dove parcheggiare.


TAGS: ford Coronavirus disinfettare igiene auto