Pubblicato il 09/04/20

CARICABATTERIE PORTATILE PER AUTO ELETTRICHE

GENERATORE D'EMERGENZA L'americana Blink Charging, tra le più grandi compagnie che gestiscono stazioni di ricarica negli USA, ha recentemente immesso sul mercato un caricatore per auto elettriche portatile, compatibile anche con le Tesla, che promette di far recuperare fino a 1,6 km di autonomia al minuto. Ma prima che, presi dall'ansia da ricarica, ne ordiniate uno da tenere nel bagagliaio, sappiate che proprio tanto portatile non è. E soprattutto che funziona a benzina

MOBILE SI, PORTATILE NI Scheda tecnica alla mano, il caricabatterie portatile della Blink è portatile fino a un certo punto, vista la sua mole: ha infatti un serbatoio da poco più di 41 litri e un peso di circa 160 kg, per ingombri pari a 99 x 78 x 83 cm. Si tratta dunque, in sostanza, di un piccolo generatore mobile si, ma non pensato perché i privati lo tengano in auto. È senza dubbio troppo grosso e pesante. Si tratta piuttosto di una soluzione studiata ad hoc per le società di recupero auto in panne (in questo caso auto elettriche): dopo l'SOS arriva il carroattrezzi, attacca la macchina a questo caricatore e le ridà l'autonomia per arrivare alla colonnina pubblica più vicina. Viene da chiedersi, allora, perché non usare un generatore qualsiasi? Perché la soluzione proposta dalla Blink fornisce fino a 9,6 chilowatt di potenza a 240 volt ed è quindi in grado di far recuperare più carica (1,6 km al minuto, come abbiamo anticipato) in meno tempo. La soluzione perfetta per non stare due ore sul ciglio della strada con l'auto senza elettricità.

Blink, la scheda tecnica del caricabatterie portatile per auto elettriche

VA A BENZINA Ora, risolta la paura di chi rivolge il suo interesse al mercato delle auto elettriche di ritrovarsi in pieno tragitto senza più energia per proseguire, si passa al dilemma ''morale''. Già produrre le auto elettriche - e soprattutto le batterie che le alimentano - non è esattamente indolore per l'ambiente. Se in più si scopre che la soluzione di ricarica mobile ideata dalla Blink Charger funziona a benzina... bé, fa po' sorridere pensare che per alimentare un super pulito e super ecologico EV si ricorra niente meno che allo stesso prodotto dell'oro nero che si voleva a tutti i costi evitare. Visto che andrebbe ospitato comunque sui mezzi di soccorso verrebbe spontaneo pensare a grandi batterie, in stile powerbank per gli smartphone, che in sede vengono riempite con energia da fonti rinnovabili. O no?

PREZZO Evidentemente la vecchia, sporca e puzzolente benzina è ancora la soluzione più efficace e razionale per risolvere un'esigenza reale. Reperire il caricabatterie mobile di Blink è molto semplice: può essere ordinato in rete, con prezzi a partire da 6.500 dollari. Una cifra certamente abbordabile per le società di assistenza stradale, che potranno così aggiungere la ricarica di emergenza EV tra i servizi offerti ai propri clienti. E che in alcuni contesti rurali degli USA potrebbe magari convincere qualche automobilista della vecchia gaurdia a passare all'auto elettrica.

Via: Blink Charging

 


TAGS: auto elettriche ev batterie portatili EV blink charging