Pubblicato il 28/02/2020 ore 18:01

REAZIONE A CATENA Il Coronavirus fa paura alle persone, quindi anche ai mercati. Le quotazioni del petrolio scendono (a differenza di quelle dell'oro), e come effetto domino cominciano a calara pure i prezzi carburanti. Sul teritorio italiano, i gestori Eni e Q8 hanno ridotto la cifra unitaria di benzina e diesel di 1 centesimo: nei giorni a venire scopriremo se i ribassi avranno un seguito, oppure se le pompe di rifornimento (a differenza del traffico auto, visibilmente calato almeno nelle regioni ad alto rischio) si dimostreranno asintomatiche al contagio.

AL DISTRIBUTORE A venerdì 28 febbraio, in Italia l'elaborazione di Quotidiano Energia sulla base dei dati erogati dall'Osservaprezzi carburanti del Mise calcola un prezzo medio nazionale della benzina di 1,550 euro al litro in modalità self service (oscillazioni che vanno da 1,541 euro degli impianti no logo ai 1,563 euro al litro dei gestori più cari) e di 1,695 euro al litro al servito (forbice da 1,594 euro a 1,765 euro). Il prezzo medio del diesel è invece di 1,438 euro al litro (self), con le compagnie che spaziano da 1,425 euro a 1,451 euro al litro (no logo 1,425 euro), e di 1,585 euro praticati in modalità servito


TAGS: prezzi benzina prezzi diesel Coronavirus