Pubblicato il 19/12/2019 ore 17:40

CINQUE APP SALVA-PORTAFOGLI Poche cose rovinano il clima vacanziero come una multa per eccesso di velocità, specie se si viene “beccati” ad andare a pochi km/h oltre il limite consentito. La legge impone di segnalare con appositi cartelli e con il dovuto preavviso i rilevatori di velocità presenti sulla strada, ma sappiamo bene che non sempre questo succede, così come può capitare di accorgersene troppo tardi. Tanto più se si percorrono strade che non si conoscono. Può quindi essere utile installare sul proprio smartphone app specifiche che avvisano per tempo - tramite indicazioni visive e sonore - della presenza di autovelox sulla strada. Se non volete perdere tempo a rovistare all’interno dei vari store alla ricerca delle app più efficaci, eccovi le migliori cinque che abbiamo scelto per voi.

WAZE (iOS, Android - gratuita)
Una delle più popolari e diffuse app di navigazione (di proprietà di Google), gode di ampio successo ed è molto apprezzata principalmente per due motivi: riesce a calcolare sempre - o quasi -  il percorso meno trafficato, e permette di segnalare agli altri “wazer” eventuali intoppi sulla strada (autovelox, incidenti, rallentamenti, traffico ecc.) Le mappe sono sempre molto complete e aggiornate, così come la lista di autovelox, che vengono segnalati con una notifica acustica per non distrarre chi è alla guida. La app supporta tutti i tipi di autovelox, compresi i T-Red e le zone con il Tutor in autostrada.


GOOGLE MAPS (iOS, Android - gratuita)
Probabilmente una delle app più popolari di sempre, utilissima anche per muoversi a piedi e con i mezzi pubblici. Già da tempo segnala le condizioni del traffico in tempo reale, ma con gli ultimi aggiornamenti sono state introdotte - anche su iOS - le tanto attese notifiche degli autovelox, che includono anche i T-Red, ossia le telecamere installate sopra i semafori e che rilevano il passaggio con il rosso. Se il vostro utilizzo è principalmente in auto, le differenze con Waze sono ormai ridotte all’interfaccia utente e poco altro. 

Waze, gratuito per iOS e Android


TOMTOM AUTOVELOX (Android, gratuita)
L’azienda che ha di fatto creato il mercato dei navigatori portatili non è rimasta a guardare l’avvento degli smartphone, e il loro lento ma inesorabile sopravvento sui dispositivi dedicati che troneggiavano sulle automobili fino a qualche anno fa (anche se continuano a essere venduti in gran quantità, come ci ha raccontato la stessa TomTom in occasione della nostra ultima visita al loro quartier generale di Amsterdam). Sono disponibili da tempo app dedicate al traffico e alla navigazione: su Android in particolare ce n’è una che si occupa solo di segnalare con precisione e tempestività tutti i tipi di autovelox (fissi, mobili, tutor e T-Red) e il traffico in tempo reale. La app segnala anche quando si supera il limite di velocità su un determinato tratto di strada (il valore della velocità corrente è quello rilevato dal GPS), e funziona anche in background. TomTom Autovelox non è ancora disponibile su iOS, ma dovrebbe esserlo presto. Chi usa un telefono Apple può comunque scaricare il navigatore completo TomTom GO Navigation, che supporta gli autovelox.


AUTOVELOX FISSI E MOBILI (Android, iOS - gratuita)
Il nome dice tutto, e non sarebbe forse necessario aggiungere altro. La app si è guadagnata rapidamente una buona popolarità grazie all’interfaccia particolarmente semplice e la completezza delle informazioni. Una sola cosa deve fare, e la fa bene. A volte, non serve davvero altro. Come altre app di questa rassegna, è in grado di avvisare l’utente anche se sta lavorando in background; gli utenti possono inoltre inviare le proprie segnalazioni, utili in particolare per le postazioni mobili che “vivono” poche ore. Unica pecca: non si connette al vivavoce della macchina, quindi gli avvisi vengono riprodotti dall’altoparlante del telefono. 


COYOTE: AUTOVELOX GPS TRAFFICO (Android, iOS - 5,99 €/mese)
Sebbene sia pubblicizzata principalmente per la segnalazione di autovelox e limiti di velocità, Coyote è una app di navigazione completa di tutto: mappe 3D, ricalcolo del percorso in tempo reale, possibilità di inviare le proprie segnalazioni, indicazioni sul traffico in tempo reale, ZTL. Più evidenti, rispetto alle altre app, le indicazioni visive degli autovelox, con una grafica che mostra in tempo reale la distanza dal rilevatore di velocità, ideale per chi non vuole essere disturbato mentre guida. Le segnalazioni riguardano tutti gli autovelox: fissi e mobili, Tutor e T-Red. Se vi fa storcere il naso l’idea di dover pagare un canone mensile per quello che viene offerto gratuitamente da altre app (come quelle viste in questa rassegna), sappiate che prima di dover aprire il portafoglio è possibile usufruire di un mese di prova gratuita.


TAGS: autovelox multe waze google maps coyote tomtom navigation