Pubblicato il 17/03/2020 ore 18:50

RITORNO AL MANUALE C'è una cosa che i puristi non perdonano alle supercar moderne: troppe di loro hanno sacrificato il cambio manuale. Chiaro, dietro a questa scelta ci sono molte ottime e concrete ragioni: le trasmissioni automatiche e a doppia frizione consentono migliori prestazioni, minori consumi, proteggono la meccanica e rendono la guida più facile e comoda nel quotidiano. Ma tra gli esigentissimi clienti che possono permettersi una Lamborghini Huracan c'è chi non sente ragioni ed è per clienti come questi che l'americana European Auto Group, di San Antonio, Texas, si sta specializzando nel... trapianto di organi.

IL TRAPIANTO Dopo aver realizzato la prima e unica Ferrari F430 Scuderia (e pure una Toyota Supra 2020) con cambio manuale, EAG ha messo nel mirino la Lamborghini Huracan con il suo motore V10 da 5,2 litri e 610 CV. L'operazione non è ancora terminata e non sappiamo ancora quale sarà l'esito, ma l'impresa sembra essere agevolata dal fatto che l'Audi R8, sempre con un V10 da 5,2 litri, era proposta anche con un cambio manuale a 6 marce. E le due auto, per essere chiari, sono parenti.

RICHIESTE IN AUMENTO La richiesta per questo tipo di interventi, negli USA, è in aumento, tanto che EAG è in piena espansione in Florida, visto che l'officina di San Antonio non è sufficiente a soddisfare la domanda. Considerando il trend e l'unicità delle supercar convertite al manuale, c'è da prevedere per queste ultime un certo interesse collezionistico. A meno che certi Marchi, sull'abbandono della trasmissione analogica, non mettano la retromarcia.


TAGS: lamborghini lamborghini huracan cambio manuale save the manual