Ionity: in Europa più di 400 stazioni di ricarica funzionanti
Auto elettrica

Ionity sfonda (in ritardo) quota 400 stazioni in Europa


Avatar di Dario Paolo Botta , il 10/01/22

6 giorni fa - Ionity: in Europa sono più di 400 le stazioni attualmente funzionanti

Il network di ricarica europeo continua a espandersi. Entro il 2025 punta ad aprire 1.000 stazioni di ricarica ad alta potenza

In questi giorni Ionity - la rete di ricarica ultrafast per auto elettriche - ha raggiunto l’obiettivo di installare sul territorio europeo 400 stazioni di ricarica. Purtroppo, il risultato arriva con un po’ di ritardo rispetto agli auspici iniziali (gennaio 2022 anziché fine 2020). Stando ai numeri della società, nata da una joint venture fra BMW, Daimler, Ford Motor Company, Volkswagen Group e Hyundai Motor Company: il numero di punti di ricarica ha raggiunto quota 1.603 stalli (in 402 stazioni), il che si traduce in una media di circa 4 slot HPC (High Power Charging) per ogni stazione (qui il link a Status Tracker for Ionity HPC). 

Colonnine HPC Ionity Colonnine HPC Ionity

VEDI ANCHE



IL ''PIENO'' IN UN ATTIMO  Il ritardo accumulato dimostra quanto sia complesso costruire da zero (e poi espandere) una rete di rifornimento rapida ed efficiente. Un’impresa che in tempi di pandemia risulta ardua persino per Ionity, azienda sovvenzionata da veri e propri giganti dell’automotive. Ad ogni modo, la società con sede a Monaco di Baviera resta uno dei punti di riferimento in Europa per tutti gli ''elettronauti''. Il network è infatti fra i pochissimi gestori a offrire un servizio di ricarica ad altissima velocità con prese CCS Combo 2 (HPC) e potenze massime fino a 350 kW (800 V). Numeri che consentono a modelli come Porsche Taycan Turbo S e Hyundai Ioniq 5 (qui la nostra prova) di ripristinare l’80% della batteria in poco più di 20 minuti.

Ionity: la rete di ricarica si espande in Europa Ionity: la rete di ricarica si espande in Europa

CRESCITA COSTANTE Nel novembre 2021, la società ha annunciato un investimento condiviso di 700 milioni di euro con BlackRock per il potenziamento della rete. L’intenzione è quella di espandere ancor più capillarmente il servizio, arrivando entro la fine del 2025 a un totale di 1.000 stazioni funzionanti. Le nuove stazioni ad altissima potenza che sorgeranno nei prossimi anni saranno più grandi (da 6 fino a 12 stalli l’una). ''L'ingresso di BlackRock e l'impegno di tutti i nostri azionisti sottolineano l'attrattiva di Ionity per gli investitori e confermano la forza della nostra strategia. Tutto ciò accelererà l'espansione del nostro network ad alta potenza in Europa e, più in generale, la decarbonizzazione del settore della mobilità'', ha commentato Michael Hajesch, CEO di Ionity.


Pubblicato da Dario Paolo Botta, 10/01/2022
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox