Ford blocca gli ordini di Focus e Fiesta per la crisi globale
Industria

La crisi batte un altro colpo: stop agli ordini di Ford Focus e Fiesta in Europa


Avatar di Alessandro Perelli , il 21/07/22

3 settimane fa - L'instabilità globale blocca la disponibilità di suoi pezzi da novanta

Questa volta tocca alla casa dell'Ovale blu, che ferma le prenotazioni per due modelli di successo in attesa che la situazione si stabilizzi

LA SPADA DI DAMOCLE DELLA CRISI GLOBALE Instabilità sociopolitica (leggi guerra in Ucraina), carenza di semiconduttori, pandemia, tutte parole che legate all’universo automotive hanno le sembianze di una bomba a orologeria con il conto alla rovescia sempre in funzione. È di pochi giorni fa la notizia che Nissan ha fermato gli ordini per il suo nuovo SUV elettrico Ariya e la sportiva Z, due modelli su cui punta molto, e oggi ecco che Ford annuncia lo stop agli ordini in Europa fino a nuovo avviso di due suoi cavalli di battaglia come Focus e Fiesta. Insomma, i clienti non potranno più ordinare una di queste due auto configurandole con gli optional preferiti. Dovranno, invece, scegliere tra modelli già costruiti per colpa dei ritardi nella produzione. “A causa della forte domanda dei clienti, che non si concilia con la situazione di instabilità globale, attualmente abbiamo tempi di consegna fino a 12 mesi per varie serie di modelli”, ha dichiarato di recente un portavoce Ford al media web tedesco Automobilwoche.

Crisi globale: Ford annuncia lo stop in Europa agli ordini di Focus e Fiesta Crisi globale: Ford annuncia lo stop in Europa agli ordini di Focus e FiestaSI POSSONO ORDINARE I MODELLI IN STOCK Di conseguenza, la casa automobilistica sta chiudendo la disponibilità degli ordini su Focus e Fiesta in cui i clienti configurano il proprio veicolo prima che venga prodotto in fabbrica. Il costruttore, invece, “continua ad assicurare la disponibilità ai concessionari di esemplari con una limitata serie di optional definiti in base alla richiesta media dei clienti”. Questa scelta è stata confermata da Markus Thal, il capo del sindacato che sovrintende allo stabilimento Ford di Saarlouis, in Germania, dove viene costruita la Focus. Thal ha aggiunto che gli ordini attualmente ricevuti non saranno evasi che nel 2023 e al momento non sarebbe possibile consegnare una Focus prima della prossima primavera se un ordine fosse stato effettuato oggi. I rappresentanti dei dipendenti dello stabilimento hanno affermato che la Casa dell’Ovale blu prevede di essere in grado di costruire solo 117.000 Focus nello stabilimento quest'anno, rispetto ai 195.000 esemplari originariamente previsti. Anche se la situazione dovese migliorare il prossimo anno, la casa automobilistica presume di realizzare solo 143.000 pezzi nel 2023.

VEDI ANCHE



Crisi globale: esemplari di Focus e Fiesta ordinabili solo se già configurati Crisi globale: esemplari di Focus e Fiesta ordinabili solo se già configuratiPESSIMO 2022, MA ANCHE IL 2023… Con le linee di approvvigionamento ancora intasate e il mercato energetico europeo in continuo mutamento, tuttavia, non è chiaro se Ford sarà in grado di confermare queste stime. L'annuncio è solo l'ultimo segnale che la produzione di veicoli rimane estremamente complicata nel 2022 e, nonostante i buoni propositi e l’impegno dei costruttori, sembra che anche il 2023 non offrirà i segnali di ripresa tanto auspicati.


Pubblicato da Alessandro Perelli, 21/07/2022
Tags
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox