Autore:
Marco Congiu

TORRE DI BABELE Inverno, in Italia, è spesso sinonimo di blocco del traffico. Ultimamente sono le auto Diesel a finire sott'accusa ma, dall'oriente, arriva una soluzione per porre fine a molte critiche. Quella che vedete nell'immagine qui sotto è una torre particolare: si tratta a tutti gli effetti di un gigantesco filtro dell'aria che è andato a depurare un totale di oltre 10 chilometri quadrati negli ultimi mesi. Senza bloccare il traffico. Di cosa si tratta?

MIRACOLO DELLA SCIENZA Il funzionamento del macchinario è presto detto: l'aria è risucchiata dall'alto tramite apposite turbine che, per il loro movimento, sfruttano l'energia solare. L'aria passa poi tra le pareti del cilindro alto 100 metri, ricoperte di speciali filtri, che vanno quindi ad eliminare tossine e particelle inquinanti dannose per la salute.

LO DICONO GLI ESPERTI La torre-filtro più alta del mondo ha ripulito, nei mesi passati, oltre 10 milioni di metri cubi d'aria della città di Xian, nella provincia di Shaanxi. I risultati sono incoraggianti: i valori di PM 2,5 – quelli più nocivi perché composti dalle microparticelle più sottili – si sono abbassati di quasi il 15% nei mesi storicamente più inquinati.

IN VIA DI DEFINIZIONE L'esperimento è ancora in corso d'opera, ma i risultati dimostrati sono più che incoraggianti. Fatte le debite proporzioni, una torre di 7 metri di altezza è in grado di ripulire 8 metri cubi d'aria al secondo, mentre il tutto raggiungerebbe dimensioni epocali con una torre di 500 metri di altezza e dal diametro di 200 metri. Che ci si trovi davanti ad una svolta epocale?


TAGS: smog traffico inquinamento blocchi del traffico