Autore:
Giulia Fermani

CONSERVAZIONE GOMME ESTIVE Per ragioni di sicurezza, certo, ma anche per non cadere in antipatiche contravvenzioni, in Italia dal 15 novembre e fino al 15 aprile è obbligatorio montare pneumatici invernali o circolare con catene a bordo. Al momento del cambio gomme si pone, però, all'automobilista il problema non trascurabile di cosa fare con le gomme estive sostituite. Ecco perché Nokian ha compilato un vademecum per aiutare gli automobilisti a trovare il luogo di deposito ideale degli pneumatici estivi per la durata della direttiva ministeriale. 

DOVE RIPORRE GLI PNEUMATICI Per allungare la vita media degli pneumatici, e quindi risparmiare qualcosa, conservarli in un posto fresco, asciutto e buio è la soluzione migliore. In particolare, la temperatura di conservazione in deposito è il fattore più importante. Oltre a proteggere le gomme dall'umidità e da oli, solventi e sostanze chimiche è fondamentale tenerle lontane da fonti di calore, che ha un effetto negativo sui composti di gomma che rischiano di asciugarsi, indurirsi e sviluppare crepe, e dalle radiazioni UV. Dunque il luogo ideale di conservazione delle gomme auto è un posto fresco, sotto i 15 °C, asciutto e protetto dalla luce del sole, dove non siano sottoposti a carichi pesanti e tensioni. In altre parole, non ammassate altre cose sopra la pila di pneumatici.

LA PULIZIA DEGLI PNEUMATICI E' IMPORTANTE Una volta scelto il posto migliore per lo stoccaggio, è opportuno ricordarsi di sciacquare accuratamente gli pneumatici per rimuovere le impurità incastrate nelle scanalature e controllare il battistrada e le pareti laterali per individuare eventuali crepe o rigonfiamenti anomali. Piccolo avvertimento: attenzione alle idropulitrici troppo potenti, perché possono fare grandi danni. Il punto di pressione del getto d’acqua deve stare sempre lontano dallo pneumatico, per non rischiare di separare gli strati di diversa gomma che lo compongono.

QUANTO DURANO LE GOMME? Uno pneumatico di alta qualità, se accuratamente conservato, durerà fino a sei anni. Per conoscere la data di produzione delle gomme della vostra auto dovete cercare un numero a quattro cifre impresso sulla sua superficie: le prime due indicano la settimana di produzione, mentre le seconde ne indicano l’anno. In ogni caso, tenete presente che gli esperti sconsigliano di montare sulla propria macchina delle gomme con più di dieci anni di vita, a prescindere dallo stato di conservazione.


TAGS: pneumatici invernali cambio gomme nokian obbligo cambio gomme