Batterie allo stato solido: collaudi BMW e Ford dal 2022
Tecnologia

Batterie allo stato solido: dal 2022 BMW e Ford iniziano i collaudi


Avatar di Alessandro Perelli , il 14/09/21

1 settimana fa - BMW e Ford partner nello sviluppo delle batterie allo stato solido

I due colossi automobilistici sono quasi pronti per i test della nuova tecnologia che migliorerà le prestazioni dei veicoli elettrici

AUTO ELETTRICHE: I PREZZI SCENDONO?  Autonomia e tempi di ricarica sono due degli elementi di maggiore discussione quando si parla di auto elettriche o ibride plug-in anche se non lo si può considerare un vero e proprio tallone d’Achille visto che la tecnologia è spinta al massimo per offrire sempre maggiori prestazioni. Ma quale sarà il prossimo passo per migliorare l’efficacia e ridurre gradualmente i costi delle auto a batteria? Secondo uno studio di settore, in effetti, le auto elettrificate potrebbero vedere una lenta, ma progressiva, flessione dei prezzi, con la Cina che gioca un ruolo strategico poiché sta avviando la produzione di veicoli elettrici a prezzi accessibili. Lato tecnologico, invece, si avvicina rapidamente lo step successivo, quello necessario per migliorare il rendimento degli accumulatori. Infatti, BMW e Ford sono fra le prime case automobilistiche a completare, congiuntamente, lo sviluppo delle celle di batteria allo stato solido e inizieranno a testarle presto sui loro modelli. Nel 2017, i due costruttori hanno annunciato investimenti nella Solid Power, società che sta sviluppando questa inedita tecnologia e ora si prepara a iniziare la produzione pilota all'inizio del 2022, forte di investimenti impegnati per ampliare il suo sito produttivo in Colorado, negli Stati Uniti.

Batterie allo stato solido: la fabbrica americana di Solid Power in Colorado Batterie allo stato solido: la fabbrica americana di Solid Power in Colorado

VEDI ANCHE



UNA SVOLTA PER AUTONOMIA E RICARICA Gli esperti di Tech Crunch hanno inoltre reso noto con un articolo dedicato che la nuova struttura si concentrerà sulla produzione di un materiale elettrolitico solido a base di solfuro e la fabbrica includerà una linea di produzione incentrata sulle celle delle batterie da 100 ampère. Ford e BMW dovrebbero avere accesso a questa tecnologia dall'inizio del prossimo anno per iniziare a testarle in ambito automobilistico prima di un definitivo lancio sul mercato alla fine del decennio. Le batterie allo stato solido sono viste da molti come il prossimo passo rispetto alle attuali batterie agli ioni di litio utilizzate dai veicoli elettrici e ibridi. Offrono una maggiore densità energetica, riducono i costi e hanno una superiore aspettativa di vita. Il CEO di Solid Power, Doug Campbell, ha dichiarato a Tech Crunch che questa tecnologia è anche più sicura di quella attuale in quanto l'elettrolita allo stato liquido funge da “scintilla che porta alla pericolosa fuga termica”

Batterie allo stato solido: la Ford Mustang Mach-e si aggiornerà con la nuova tecnologia? Batterie allo stato solido: la Ford Mustang Mach-e si aggiornerà con la nuova tecnologia?

SULLA SICUREZZA ZERO COMPROMESSI Riferendosi alle case automobilistiche che combattono contro i rischi di incendio sui loro veicoli elettrici, Campbell ha commentato: “crediamo fermamente che questo problema, che Hyundai e GM stanno affrontando, sarebbe risolto utilizzando una batteria allo stato solido”. Solid Power non intende diventare un rivale di colossi del calibro di Panasonic, LG e CATL; tuttavia, l'espansione della sua produzione consentirà di produrre celle sufficienti per supportare la maggiore richiesta e anche i sempre più numerosi test automobilistici. Ma sta valutando l’opzione di concedere in licenza l’utilizzo delle celle della batteria ai partner anziché produrle internamente. L’azienda americana vuole produrre materiale elettrolitico adeguato a supportare una capacità annuale di 10 gigawattora entro il 2027, per la quale avrà bisogno di incrementare sensibilmente il potenziale produttivo di elettroliti.


Pubblicato da Alessandro Perelli, 14/09/2021

Tags
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox