Autore:
Lorenzo Centenari

TARGATI A VITA Accade per i ciclomotori, ancora non avviene invece per auto e moto. Anche se la norma, in realtà, esiste già. Ma non viene applicata. L'introduzione della portabilità della targa potrebbe sbloccarsi grazie all'impegno del Governo attuale, che attraverso il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli fa sapere come la riforma sia ormai imminente. "La misura comporterà un risparmio di tempo e di denaro per tutti i cittadini", sostiene Toninelli all'Aula del Senato durante l'intervento precedente al voto di sfiducia.

LA LEGGE C'È, ANZI NO Targa auto portabile e personale, dunque, come già avviene in altri Paesi europei. Seguirà il proprietario per 15 anni, con opzione di rinnovo. La portabilità varrà in caso di acquisto di auto nuova. Come accennato, la norma è già contenuta nella riforma del Codice della Strada risalente al 2010: non è mai stata però convertita in legge, mancando il relativo regolamento attuativo. Alla proposta di Toninelli, applausi ma anche critiche. Come quelle del portavoce di Forza Italia Giorgio Mulé: "Un annuncio come sempre tra il serio e il faceto, per comprendere effettivamente che cosa intenda fare dovremo attendere eventualmente il testo della norma. Già le limitazioni alla circolazione di veicoli con targa estera - lamenta Mulè - stanno comportando una serie di problemi concreti anche a quanti furbetti non sono. Sarebbe opportuno che Toninelli si informasse prima di parlare".


TAGS: codice della strada danilo toninelli targa auto portabilità targa