news

Subaru Impreza STi


Avatar Redazionale , il 06/12/01

19 anni fa -

Non ci sono limiti alla potenza. Soprattutto se ci si rivolge a chi di belve su quattro ruote se ne intende, da sempre, dimostrandolo, se mai ce ne fosse bisogno, con una collezione di allori e trofei ben ordinata nella bacheca dei rally. Tanto che per evitare di "impigrirsi" con l'ultima Impreza, gli uomini Subaru hanno deciso di peparla, ulteriormente. Con tre lettere: STi.

Che poi è il reparto sportivo del Marchio delle Pleiadi, quel Subaru Tecnica International, società satellite della Fuji Heavy Industries, la mamma nipponica dedicata all’agonismo. Il risultato non si differenzia molto dal punto di vista estetico: cambiano i numeri e la sostanza sotto pelle.

La base resta la WRX svelata, con i suoi faroni ovali tutti nuovi, sotto l’albero di Natale del 2000. Proprio i gruppi ottici anteriori cambiano nella versione Sti, facendosi più simili a quelli della versione da gara WRC, con due differenti soluzioni per abbaglianti e anabbaglianti. Al posto dei fendinebbia – optional – c’è una copertura con il logo di battesimo, mentre cresce la presa d’aria dell’intercooler (come l’intercooler, del resto) sul cofano e cambia anche il paraurti con lo spoiler integrato.

Si prosegue negli esterni con le minigonne sottoporta, tra i cerchi da diciassette pollici, i passaruota scolpiti e il vistoso spoiler sul cofano del bagagliaio. I tradizionali interni Subaru, votati alla funzionalità dall’accento sportivo, sono vivacizzati dalla pelle scamosciata dei sedili anteriori, dalla pedaliera racing in alluminio antiscivolo e dalle cuciture a vista rosse sul volante Momo, il freno a mano e la leva del cambio meccanico a sei marce. Alluminio spazzolato per le cornici degli strumenti e rifiniture di plancia e tunnel centrale.

Andiamo al sodo. Dietro la sigla EJ 20 c’è il boxer quattro cilindri, Dohc di sedici valvole, sovralimentato con turbocompressore a gas di scarico. Numeri: la cilindrata è di 1994 cc, i cavalli di potenza massima 265 a 6000 giri al minuto, la coppia di 343 Nm a 4000 giri. Tanto per scrivere 238 orari nella casella della velocità massima e 5,5 secondi in quella dell’accelerazione da zero a cento.

Il resto è il noto sistema di trazione integrale AWD (All Wheel Drive) che incolla l’Impreza al suolo, insieme al differenziale centrale con rapporto di distribuzione 50:50, la nuova taratura delle sospensioni con inediti ammortizzatori a steli rovesciati. Brembo per fermarsi. Se ne parla nel 2002: per i dettagli su disponibilità e prezzi.


Pubblicato da Ronny Mengo, 06/12/2001
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox