news

Nissan Maxima Qx


Avatar Redazionale , il 01/08/01

20 anni fa -

Sempre più sedan, sempre più berlina all’americana la berlinona Nissan. Lo stile cambia, ma cambiano anche il passo, l’abitabilità, le sospensioni… Una nuova Maxima, con un aspetto più elegante e più da ammiraglia, sempre dotata dei suoi ottimi motori V6.

Disponibile da subito, la nuova Maxima Qx è più importante nell’aspetto alla serie che esce di produzione. Il frontale è la più evidente interpretazione dello stile di famiglia, con una grande griglia cromata al centro tra nuovi ed efficaci fari allo Xeno. Piacevole è il disegno della coda, con un accenno di spoiler sul bordo del bagagliaio e uno stile pulito ed elegante, con un grande paraurti che dona importanza all’insieme. Cinque centimetri in più nella misura del passo, rendono poi la Maxima più ammiraglia all’esterno e più spaziosa all’interno.

La carrozzeria è più lunga di 15 centimetri (492cm in totale) e più larga di 10 così che anche il bagagliaio ne trae beneficio, passando da 440 a 520 litri. L’abitacolo è anche più alto, per ospitare anche comodamente anche chi siede dietro. Gli interni sono completamente ridisegnati e curati nella scelta dei materiali e nei montaggi, anche se la plastiradica su una berlinona come la Maxima si sarebbe potuta evitare, sostituita da legno vero o da inserti hi-tech tanto in voga. Gli strumenti sono ben visibili grazie alla tecnologia Fine Vision a luce elettrofluorescente e lo specchietto retrovisore sinistro è antiabbagliamento.

Due le cilindrate disponibili per il motore 6 cilindri a V interamente in alluminio con 4 valvole per cilindro e fasatura variabile che dal 1994 è nella classifica dei primi dieci migliori motori della produzione mondiale Ward’s Auto World. Il 3 litri, rivisto per l’occasione, eroga 200 CV (147kW) a 6400 giri con 271 Nm di coppia massima già a 3600 giri. Invariate le caratteristiche del 2 litri, con 140Cv (103kW) e 179Nm a 4.000 giri. Entrambi i motori sono abbinabili a un cambio manuale 5 rapporti o a un automatico a 4. Per la nuova Maxima Qx è stata rivista la sospensione posteriore multilink e anche l’impianto frenante è stato potenziato con dischi anteriori più grandi e pompe più potenti e l’Abs ha la funzione Brake Assist per le frenate di emergenza.

1 marzo 2000


Pubblicato da Redazione, 01/08/2001
Gallery
Logo MotorBox