Autore:
Luca Cereda

FINE DI UN'ERA E' Bloomberg a metterlo per prima nero su bianco, ieri nel tardo pomeriggio: secondo l'agenzia americana, Volkswagen smetterà di progettare motori a combustione, a benzina e a gasolio, dal 2026 in poi. Punterà tutto sull'elettrico, aprendo una nuova era che verrà inaugurata della compatta Volkswagen I.D., la cui produzione dovrebbe iniziare entro un anno.

ULTIMO GIRO La notizia “esce” dalle parole di Michael Jost, capo della strategia del brand Volkswagen: “I nostri colleghi stanno lavorando sull'ultima piattaforma di veicoli che non sono CO2 neutrali” ha detto Jost in un'intervista a Bloomberg. Aggiungendo che la Casa sta riducendo i motori a combustione al minimo assoluto. Ma che cosa significa questo esattamente?

CI VORRA' TEMPO Non che dal 2026 guideremo solamente Volkswagen elettriche. In quell'anno, infatti, la casa tedesca introdurrà la sua ultima generazione di motori a benzina e gasolio, destinati comunque a restare in vendita per un po'. Lo scenario non è dunque così drastico come potrebbe sembrare. Senza contare che, in un lasso di tempo tanto lungo, le strategie potrebbero essere riviste.

SI PARTE Non c'è dubbio, però, che Volkswagen nell'elettrico stia investendo molto, con un ruolo di capofila che in parte risponde all'esigenza di redimersi dopo lo scandalo dieselgate e in parte al suo ruolo di primo costruttore mondiale. La prima ondata di auto elettriche del Gruppo comincerà nel 2019 con la Porsche Taycan, il SUV Audi e-Tron, quindi la prima Volkswagen elettrica. Ed è solo l'inizio.


TAGS: volkswagen auto elettriche motori a combustione