Autore:
Giulia Fermani

HAND MADE E' una partnership tutta inglese quella di cinque anni firmata da Vertu e Bentley e che finora ha già portato sul mercato tre telefoni. Il capostipite, lanciato nel 2014, era il Vertu Signature for Bentley smartphone touch, cui ha fatto seguito, l’anno successivo, il Vertu Signature per 'voice-centric' mobili Bentley. Ora, con il nuovo anno, il Signature for Bentley arriva alla terza generazione. Messo a punto sulla base dei più recenti standard, ha prestazioni di alto livello grazie anche al sistema operativo Android 5.1 Lollipop, che promette maggiore velocità e chiarezza, e alla straordinaria esperienza audio garantita dal Dolby Digital Plus surround virtuale.

LUSSO E PERSONALIZZAZIONE Diverse sono le opzioni di personalizzazione: come se si fosse nell'atelier Mullinersi può scegliere tra 8 colori di pelle e 16 punti di cucitura, per un'eleganza che ricalca quella delle macchine di Crewe. Un altro fiore all'occhiello è la Bentley App, che offre contenuti ad appannaggio unico dei clienti. Altre chicche? L'auricolare in fibra di carbonio, le impunture a motivo diamantato (ispirate ai sedili della Bentley), i tasti di un elegante nero lucido (invisibili quando non illuminati) e i lati zigrinati in acciaio inossidabile lucidato. Se tutto questo poi non bastasse ancora, a suggellare il legame pensa l’appena accennato stemma alato Bentley


TAGS: bentley app crewe signature Vertu Signature for Bentley vertu