Autore:
Matteo Gallucci

I DATI 2017 Purtroppo può succedere di svegliarsi una mattina e non ritrovare più la vettura parcheggiata comodamente sotto casa o nel proprio garage. Auto rubata. Uno spiacevolissimo inconveniente che, fortunatamente, sembra essere sempre più in calo nel nostro Paese. Infatti i dati relativi al 2017 forniti dalla Polizia mostrano un 6,25% in meno rispetto al 2016 con 147.117 mezzi rubati (veicoli per persone e merci) dove le sole auto segnalano una flessione del 5,59% pari a 103.030 vetture rubate. Dato positivo se non fosse che soltanto il 7,67% (63.979) dei veicoli rubati vengono ritrovati.

TOP 10 Quali sono le auto preferite dai ladri in Italia? Sul gradino più alto del podio troviamo ancora una volta la Fiat Panda con 9.719 esemplari rubati pari al 10,91% del totale dei furti.  La Fiat Punto è al secondo posto di questa particolare classifica mentre a chiudere il terzetto troviamo l’ennesima vettura Fiat ovvero l’iconica 500. L’elenco prosegue con la Lancia Ypsilon, un’altra auto del Gruppo FCA, mentre alla quinta posizione troviamo la prima straniera: la Volkswagen Golf. Proseguendo troviamo la Ford Fiesta, Fiat Uno, Smart ForTwo, Renault Clio, e Opel Corsa che chiudono la top 10 delle auto più rubate in Italia. E i tanto richiesti SUV? Anche i “modaioli fuoristrada” sono apprezzati dai topi d’auto e la classifica dei 10 SUV più rubati vede al primo posto la Nissan Qashqai, segue Kia Sportage, Range Rover, Toyota RAV4, Range Rover Evoque, Hyundai Tucson, Mercedes ML, BMW X1, Mitsubishi Pajero e BMW X5.

IL PODIO DEI CAPOLUOGHI E REGIONI Non è come state pensando. Napoli non è la prima della classe nella classifica top 10 città con i maggiori furti d’auto del nostro Paese. A detenere questo poco prestigioso titolo è Roma, capitale anche di furti d’auto, con 17.146 veicoli rubati pari al 16,64% del totale. Napoli è la seconda città per furti d’auto con 13.935 mentre Milano arriva terza con 8.213 furti. A seguire Bari, Catania, Torino, Palermo, Caserta, Foggia e Salerno. La regione con più furti è quindi la Campania con quasi il 20% del totale nazionale (19,7%) superando Lazio (18,14%), Puglia (15,26%) e Lombardia (12,77%).

EVOLUZIONE DEI FURTI Il ladro d’auto moderno ha abbandonato il classico “spadino” a causa della tecnologia sempre più presente in tutte le moderne automobili. Spazio quindi a dispositivi capaci di intercettare e copiare il segnale di apertura o sblocco delle portiere per poi avviare senza chiave la vettura stessa. La maggior parte dei ladri hanno oggi più conoscenze tecniche rispetto al passato e provengono in maggioranza dall’Est Europa dove le automobili rubate riescono ad essere vendute più facilmente, con documenti falsificati, oppure utilizzate per alimentare il mercato dei pezzi di ricambio.

COME DIFENDERSI I consigli per difendersi dai furti d’auto possono apparire banali ma spesso vengono ignorati dagli automobilisti. Bisogna fare attenzione a non lasciare l’auto con i finestrini anche solo poco aperti, accesa con le chiavi all’interno, o parcheggiata in zone isolate. Se possibile è meglio evitare di appoggiare le chiavi dell’auto sui tavolini di bar o ristoranti e fare molta attenzione ai finti tamponamenti in fase di manovra da parcheggio. La tattica del colpo sul montante posteriore (angolo cieco) per estorcere denaro o far fermare l’auto sottraendola con la forza al legittimo proprietario è sempre più usuale. Se parcheggiata in strada è bene dotare la vettura di un antifurto meccanico, satellitare o elettronico mentre il caro vecchio bloccavolante può essere un ottimo deterrente per i ladri più frettolosi.


TAGS: Auto rubate Furti auto 2017 furti auto per regione