Costume e società

Terrafugia Transition: l'aereo va su strada


Avatar di Luca Cereda , il 04/07/12

9 anni fa - L'auto volante passa il primo test di volo

In aria velivolo, su strada insolito bolide a trazione posteriore. La Terrafugia Transition ha compiuto il primo passo verso la produzione. Guarda le foto e il video

WE HAVE A DREAM Il sogno dell’auto volante continua. E a quanto pare, si avvicina a diventare realtà. Avevamo parlato qualche tempo fa della Pal-V One (vedi correlate), ora invece torna alla ribalta la Terrafugia Transition, prototipo di un velivolo leggero capace anche di viaggiare su strada. Notizia di oggi è che ha appena completato – e superato- il primo dei sei test di volo che dovrà superare prima di andare in produzione. Non sarà sexy come le auto volanti dei film di fantascienza, ma questa è vera. Anche se non proprio alla portata di tutti.

VEDI ANCHE

VELIVOLO DA STRADA Per comodità la chiamiamo auto volante, consapevoli tuttavia di farle un piccolo torto. Tecnicamente – sottolinea la Terrafugia stessa -  la Transition è in realtà un velivolo stradale. Un aereo, innanzitutto, tant’è che per guidarlo servono il brevetto e almeno 20 ore di volo sul curriculum, ma capace anche di viaggiare su strada, con le ali ripiegate, quattro ruote e una trazione posteriore. In aria può toccare i 185 km/h, su strada ancora non si sa. Di certo, per parcheggiarla, servirà un box bello grosso: la Transition è lunga sei metri, larga due e alta due e mezzo. Il suo peso complessivo è invece di 650 chili.

PREZZO A che serve un mezzo come la questo? Presto detto: nell’idea del costruttore, la Terrafugia Transition offrirebbe un assist impareggiabile agli aeroamatori nel gestire la fase pre e post volo, agevolandoli negli spostamenti casa-aeroporto (di qui il nome Transition?) e – soprattutto – sgravandoli da alcuni costi di gestione. Tutto questo, però, solo dopo aver sborsato almeno 279.000 dollari (quanto costa la versione base), dei quali 10.000 di caparra all’ordine, per acquistare la Transition. Sempre ammesso che, prima di iniziare a battere cassa, la aero-mobile riesca a passare tutti gli esami.


Pubblicato da Luca Cereda, 04/07/2012
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox