Pubblicato il 22/07/20

UN PEZZO DI STORIA IN VENDITA Collezionisti e facoltosi appassionati, se state leggendo questo articolo ci sono ottime probabilità che conosciate la storia della leggendaria auto da corsa Ford GT40. Ok, la nostra raccomandazione è di proseguire nella lettura perché la notizia è di quelle importanti. Questa speciale GT40 è in vendita e adesso vi raccontiamo un po’ di lei per sollecitare la vostra immaginazione e farvi prudere un po’ le mani. Tenete (per ora) lontano da voi assegni e carte di credito, non si sa mai. La storia la conoscete tutti, la Ford GT40 è stata costruita per battere la Ferrari a Le Mans. A proposito, non perdetevi il nostro approfondimento sul film rievocativo con la star Christian Bale Le Mans 66 - la grande sfida.

Ford GT40: il motore V8 4,7 litri del prototipo

SI TRATTA DI UN PROTOTIPO CONSERVATO Ma un’auto del genere non può essere ultimata nell’arco di una notte. Occorre tempo, anche anni di prove su strada per limare ogni piccolo difetto. Anni di sviluppo usando diversi muletti, sempre più raffinati fino ad arrivare al modello definitivo. Uno di quei muletti è proprio quello che state vedendo nelle immagini. E adesso può essere comprato. Questa GT40, identificata con il numero di telaio GT/105, fu l'ultimo dei cinque prototipi iniziali assemblati nel Regno Unito nel 1964 a scopo di test e sviluppo. Secondo gli specialisti di Duncan Hamilton Rofgo, che hanno messo in vendita l’auto, questa è stata la prima GT40 a essere equipaggiata con il motore Ford V8 di 4,7 litri e il cambio ZF, e la prima GT40 a essere costruita con carrozzeria specifica destinata alla produzione.

Ford GT40: il muletto impegnato su una pista di collaudo 

GUIDATA DA LEGGENDE DELL’AUTOMOBILISMO L’auto è stata usata come muletto alla 24 Ore di Le Mans del 1965 e utilizzata come preserie a Sebring e Daytona. Leggende dell’automobilismo come Richard Attwood, Bruce McLaren, Phil Hill e Bob Bondurant hanno passato ore e ore al volante per la messa a punto. Nonostante il suo ruolo di prototipo e muletto da corsa, i venditori inglesi affermano che la GT40 con telaio GT/105 è tuttora in ottime condizioni, senza danni significativi. Ci sono ancora i piccoli segni delle prove su strada, quindi si tratta di un modello conservato, ma va verificato cosa si intenda con “significativi”… E sostengono, inoltre, che dei tre prototipi iniziali rimanenti (i primi due sono stati presumibilmente demoliti nel periodo), questo abbia il chilometraggio di prova più elevato. Nessuna indicazione sul prezzo richiesto, ma c’è una finestrella sulla home page del sito per richiedere informazioni. Di certo, questa è una delle prime Ford GT40 messe in vendita dopo anni e, data la sua particolare storia, potrebbe davvero valere la pena farci un pensiero. Ok, collezionisti, adesso potete mettere mano al libretto degli assegni, ma prima è meglio fare una chiamata al consulente finanziario: abbiamo come l’impressione che la cifra da sborsare sia piuttosto impegnativa.  


TAGS: ford ford gt40 ford gt40 mk1 ford gt40 1964 ford gt40 vendita