Autore:
Emanuele Colombo

L'ECONOMIA DEL BARATTO A dispetto del nome, Emilio Cirelli vive in Florida, fa l'agente immobiliare, possiede un'isola e ha la passione per le auto. Vorrebbe mettersi in garage una Porsche 918 Spyder, accanto alla 911 Turbo S che già possiede. Che c'è di strano? Niente, se non che vorrebbe barattare la nuova auto con la sua vecchia... isola.

POCO PIÙ DI UNO SCOGLIO L'isola in questione si trova 10 miglia a sud di Daytona Beach, ha una superficie di 3 acri (poco più di 12 mila metri quadrati) ed è edificabile, anche se per ora priva di strutture: pare che valga grosso modo un milione di dollari.

LE ALTRE? TROPPO CARE Perché proprio una Porsche 918 Spyder? In base alle ricerche che ha effettuato, Cirelli ritiene che sia più sfruttabile della McLaren P1 e della Ferrari LaFerrari, che tra l'altro avrebbero dei costi di manutenzione troppo alti: 30 mila dollari di tagliando ogni 5 mila chilometri.

BOLIDI D'OCCASIONE Peccato che negli Usa, le Porsche 918 Spyder usate hanno quotazioni comprese tra 1,4 e 2 milioni di dollari. Qualche anno fa, va detto, l'isola valeva di più: circa 1,2 milioni e Cirelli aveva tentato il baratto in cambio di una Ferrari Enzo. Peccato che la Rossa sia ancora più cara della Porsche e le sue quotazioni negli Stati Uniti partano oggi da quasi 2,8 milioni di dollari.


TAGS: porsche 918 spyder ferrari enzo isola baratto emilio cirelli