Autore:
Luca Cereda

SERVONO RINFORZI Il parco auto della Polizia di Stato si rinnova con tre new-entry firmate FCA, tra cui la nuova Alfa Romeo Giulia. Presentata presso la Scuola Superiore di Polizia di Roma, la berlina del Biscione si è arruolata insieme alla sorellina Giulietta e alla Jeep Renegade.

LO DICE IL NOME Un'Alfa Romeo Giulia che va a caccia di balordi non può che essere... Veloce. La Polizia ha optato dunque per la versione con trazione integrale Q4 e motore turbobenzina da 280 cv, in un allestimento che – oltre alla strumentazione specifica di una Pantera – può contare su una ricca dotazione tecnologica: Forward Collision Warning con Autonomous Emergency Brake e riconoscimento pedone, sistema frenante IBS, Lane Departure Warning e cruise control con limitatore di velocità.

IN BUONA COMPAGNIA La Renegade della Polizia è invece una 2.0 Multijet in allestimento Sport, anche questa a trazione integrale. Alfredo Altavilla, Chief Operating Officer della Regione EMEA per FCA ha poi consegnato a Franco Gabrielli, Capo della Polizia, un'Alfa Romeo Giulietta 1.6 da 120 cv, che va ad aggiungersi alla già lunga lista di auto del Gruppo FCA in forza alla Polizia: Fiat Tipo 5 porte per le Prefetture e le Questure, Fiat Panda 4x4 e Fiat Punto per i Commissariati, Scudo e Doblò per le Unità Cinofile e Ducato per il trasporto di uomini e merci.


TAGS: alfa romeo giulia polizia alfa romeo giulietta polizia jeep renegade polizia polizia fca