News

Hummer H3: ecco i prezzi


Avatar Redazionale , il 24/06/05

16 anni fa - Si parte da quota 45.890 euro.

L'importatore Cavauto scopre le sue carte e comunica i prezzi ufficiali della nuova e attesissima H3. Con un solo motore 3.500 a benzina e due allestimenti, si parte da 45.890 euro per arrivare a 52.970, con il cambio automatico disponibile soltanto a pagamento.

A TESTA ALTA Adesso si fa davvero sul serio. L'Hummer pone fine al suo esilio volontario ai vertici del segmento delle Suv e butta nella mischia l'H3, presentata in Europa all'ultimo Salone di Ginevra. Un modello dalle dimensioni finalmente normali, se non addirittura compatte, lungo 474 cm e largo 190, che punta a imporsi come nuovo fenomeno di moda, senza timori reverenziali verso alcuna rivale. Quanto queste ambizioni siano fondate lo scopriremo a brevissimo, nel corso di un'approfondita prova su strada. Qualche considerazione si può però già fare anche sin d'ora, alla luce del primo listino prezzi ufficiale.

DIESEL AL BANDO La gamma si compone di due versioni, mosse da un'unica motorizzazione a benzina a cinque cilindri da 3,5 litri, dotata di 220 cv e di una coppia massima di 205 Nm. Di diesel, per il momento, nessuna traccia. Così come ventilato nello scorso mese di marzo, il prezzo d'attacco non si discosta molto dai 45.000 euro. Il costo della H3 base, denominata semplicemente SUV, è infatti fissato a quota 45.890 euro, giusto per essere precisi.

DUE SOLI CUSCINI Già l'allestimento standard è di tutto rispetto. Ne fanno parte tra le altre cose il climatizzatore bizona, il cruise control, i vetri posteriori oscurati, i fendinebbia, i cerchi in lega da 16", il sistema di monitoraggio della pressione dei pneumatici (265/75), il controllo elettronico della trazione, le pedane laterali nere e l'impianto stereo con sintolettore CD. Qualcosina in più si poteva invece fare sul fronte degli airbag, visto che di serie ce ne sono soltanto due (e ovviamente si tratta di quelli frontali). Come attenuante c'è però il fatto che l'altezza e la stazza della H3 costituiscono un'ottima difesa naturale dagli attacchi delle altre vetture.

TIRATA A LUCIDO Punta di diamante della gamma è invece la Platinum, offerta a 52.970. A motivare un così grande differenza di prezzo ci sono soprattutto gli interni e il volante rivestiti in pelle, i sedili a comando elettrico e riscaldabili, la copertura per il vano bagagli, uno stereo Monsoon di maggior qualità con caricatore CD e un pacchetto di accessori cromati che comprende le barre longitudinali e trasversali sul tetto, le maniglie, le calotte degli specchietti, lo sportello del carburante e le pedane laterali.

AUTOMATICA A RICHIESTA Cosa curiosa, specie alla luce del passaporto a stelle e strisce, tanto la H3 SUV quanto la Platinum sono dotate all'origine di cambio manuale a cinque marce. Quello automatico si può comunque ottenere a richiesta con entrambe le versioni, anche se per averlo occorre stanziare ulteriori 2.350 euro. Il tetto aprile si può invece ordinare solo sulla Platinum e costa 1.500 euro. Nella lista degli optional svettano, è il caso di dirlo, le luminarie da tetto: le luci di segnalazione hanno un prezzo di 950 euro, mentre i fari offroad ne costano 800.

GIOCA IN CASA Certo, non ha molto senso mettersi qui a fare i conti della serva e ragionare in termini di value for money. Chi acquista un'auto di questa categoria lo fa senza badare troppo a spese, scegliendo più con il cuore che con la testa e dando al ritorno in termini d'immagine un peso enorme. Quel che però è sicuro è che sono in molti ad aspettare con ansia questa new entry, clienti e concorrenti potenziali in primis. La H3 sarà capace di rubare la scena all'altrettanto nuova ed elegantissima Mercedes Classe M oppure insidierà la più sportiva BMW X5? Dirlo ora non è facile. Magari andrà invece a rimpiazzare qualche Porsche Cayenne nei parcheggi della Cantù Che Conta, facendo innamorare il Ranzani di turno. Un'ipotesi, quest'ultima, tutto sommato possibile, complice il fattore campo favorevole: in fondo la Cavauto, importatore ufficiale Hummer, ha sede proprio a Cantù...


Pubblicato da Paolo Sardi, 24/06/2005
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox