Autore:
Lorenzo Centenari

RISCALDAMENTO Scomparsa dai radar per qualche tempo, eccola di nuovo in partita. Auto Express ha sorpreso due esemplari di Mini Clubman restyling fare stretching sul lungomare prima del rientro in campo. L'edizione 2019 di una delle familiari più originali sulla scena è attesa al debutto nei prossimi mesi, nel frattempo abbiamo l'opportunità di prendere nota delle future (rare) modifiche.

ESTERNI Nessun cambiamento radicale, come anche si evince dalle foto spia raccolte dal magazine UK. Mini Clubman 2019 copia in sostanza gli interventi già toccati a Mini 3 porte, quindi innanzitutto nuovi cerchi e nuovi fari, quelli posteriori a riprodurre (quando illuminati) uno spicchio della Union Jack, la bandiera del Regno Unito al quale il marchio è molto affezionato. All'esterno, poco altro, se non un set di badge ristilizzati e i gruppi ottici anteriori a matrice di Led come accessorio opzionale.

INTERNI Similitudini con il facelift 2018 di Mini Hatchback anche in abitacolo: a centro plancia un display digitale da 6,5 pollici di serie, mentre come optional fa il suo debutto uno schermo da 8 pollici dalle maggiori funzionalità. Caricatore wireless per lo smartphone e nuove finiture per sedili e cruscotto le altre features di un'auto di nicchia, ma che il suo pubblico lo conserva sempre.

MOTORI Così come la dotazione interna, anche la gamma propulsori non uscirà dai soliti binari: il 1.5 benzina aspirato della One (102 cv) e quello turbo della Cooper (136 cv), il 2 litri di Clubman Cooper S da 192 cv. Il diesel? Resiste e si declina anche in formato Cooper D (150 cv) e Cooper SD (190 cv). Quanto ai prezzi, non ci aspettiamo che l'attuale soglia di ingresso di 23.500 euro venga spostata né più in alto, né più in basso.


TAGS: mini mini clubman restyling foto spia auto express