Anteprima:

Mercedes CL63 e CL65 AMG


Avatar di Luca Cereda , il 27/07/10

11 anni fa - Negli USA sta per debuttare il my 2011 della nerboruta coupé di Stoccarda. Pochi ritocchi estestici, prezzo ancora sconosciuto, ma sotto il cofano arriva un motore inedito: più piccolo del precedente, ma più prestazionale...

Negli USA sta per debuttare il my 2011 della nerboruta coupé di Stoccarda. Pochi ritocchi estestici, prezzo ancora sconosciuto, ma sotto il cofano arriva un motore inedito: più piccolo del precedente, ma più prestazionale...

Benvenuto nello Speciale TUTTE LE AUTO IN ARRIVO, composto da 2 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario TUTTE LE AUTO IN ARRIVO qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

DUEMILAUNDICI Meno ''cc”, più potenza. La ricetta è ormai acclarata ed è praticata da tutte le Case, anche quando si tratta di sfornare dei mostri di potenza come la Mercedes CL AMG, che nel my 2011 abbraccia un V8 5.5 biturbo più nerboruto del precedente 6.2. Crescono i cavalli, cresce la coppia e diminuiscono le emissioni, a fronte della perdita di cilindrata. Il look nel complesso resta quello di sempre nonostante qualche micro-ritocco.

DOPPIA DOPPIETTA Il più evidente interessa la mascherina, ora attraversata da un unico listello cromato spezzato solo da logo della Stella a tre punte, ma anche la sagoma dei fari è cambiata, un po' più affilata. Sul posteriore cambiano i cristalli delle luci (tutti rossi), le luci di retromarcia agli estremi della targa e soprattutto le due ''doppiette” che spuntano dal sottoscocca, caratterizzate da un terminale squadrato, non più cilindrico. Nuovi anche i cerchi in lega leggera da 20'', color grigio titanio. All'interno, tra rivestimenti in Nappa traforata e ''paddles” alluminio, spicca infine un volante ridisegnato.  

VEDI ANCHE



S…COPPIA! Il vero oggetto di interesse di questa nuova CL AMG è però sotto il cofano: un inedito (per il modello) 8 cilindri biturbo che sviluppa 536 cavalli (+11 sul precedente) e una coppia massima di 800 Nm (+170), capace di bruciare lo zero-cento in 4,4 secondi, ma limitato elettronicamente a 250 km/h per quanto concerne la velocità massima, che se si sceglie il pacchetto ''Performance” (a pagamento) aumenta fino a 300 km/h. Il cambio è di tipo Speedshift a 7 marce, e consente tre modalità di guida (contrassegnate da altrettante lettere dell'alfabeto): ''S” (più sportiva), ''M” (manual) e ''C”.

C- MODE  Quest'ultima permette di consumare meno grazie all'intelligenza del cambio, che in automatico passa alla marcia superiore appena può. In questa versione 2011, poi, debutta il sistema stop/start, sempre attivo nella modalità di guida ''C”, mentre tra i dispositivi elettronici figurano di serie il Direct Steer System, il Torque Vectoring Brake (che interviene quando l'ESP rileva il sottosterzo) e l'Active Lane Keeping Assist (il quale, tramite un segnale rosso nel retrovisore, mette in allerta quando si è in procinto di effettuare un cambio di corsia pericoloso).

QUI 65 Per la più esuberante delle CL, la CL65, le novità sono invece relative. Sotto il cofano resta il 6 litri V12 di sempre, la cui potenza è stata però innalzata a 621 cavalli (+9) per uno 0-100 da 4,2 secondi e una velocità di punta limitata a 300 km/h. A gestire tutta questa potenza c'è stavolta un cambio automatico a 5 marce, anch'esso caratterizzato da tre differenti modalità di guida.


Pubblicato da Luca Cereda, 27/07/2010
Gallery
Tutte le auto in arrivo
Logo MotorBox