Anteprima:

Maserati Quattroporte 2006


Avatar Redazionale , il 05/08/05

16 anni fa - Dr Jekyll & Mr Hyde

E' un caso di sdoppiamento della personalità ma questa volta non serve uno psicanalista. Due nuove versioni tirano fuori le diverse anime dell'ammiraglia del Tridente: da una parte la sportiva focosa dall'altra la berlinona di rappresentanza in alta uniforme.

SUL LUOGO DEL DELITTO La Maserati torna sul luogo del delitto ed esattamente due anni dopo la presentazione ufficiale della prima Quattroporte sceglie di nuovo il Salone di Francoforte per aggiornare la gamma della sua ammiraglia. Una mossa che segna una svolta nella filosofia del modello, sino ad oggi sospeso sul filo alla ricerca del non facile equilibrio tra la sportività tipica del Tridente e l'eleganza indispensabile per tenere testa alla concorrenza, tedesca in particolare.

UN TAGLIO NETTO Ora i vertici della Casa hanno deciso di dare un taglio netto e di offrire alla clientela due versioni ben distinte della sua Gran Turismo. Una strizza l'occhio a chi non rinuncia a tenere nel cassettino i guanti bucherellati e l'altra è rivolta invece a chi ha a cuore soprattutto il comfort e preferisce magari accomodarsi dietro, lasciando l'incombenza della guida all'autista. A svelare la loro indole provvedono già i rispettivi nomi, Sport GT ed Executive GT, mentre per svelare i loro prezzi la Casa sceglie di temporeggiare in vista del lancio fissato per l'autunno.

SPORT GT Scritte a parte, la prima non si lascia andare a cadute di stile e mantiene sempre una notevole sobrietà. Esteriormente la Sport GT si riconosce più che altro per i cerchi da 20 pollici, mentre all'interno dell'abitacolo il lavoro di personalizzazione è più evidente. Svariati dettagli, tra cui la consolle centrale, sono rivestiti in carbonio mentre i pedali sono in alluminio. Il volante e l'impugnatura del freno a mano sono ben sagomati, rivestiti in pelle e con cuciture in contrasto. La sportività di questa versione non è comunque solo un fatto scenografico. Il cambio robotizzato a controllo elettronico impiega un software di nuova generazione che riduce del 35% i tempi di cambiata, lo scarico è modificato per far respirare meglio il motore e per creare una colonna sonora adeguata e le sospensioni a controllo continuo Skyhook hanno a loro volta una centralina con settaggio più pistaiolo.

EXECUTIVE GT Di ben altra pasta è invece la Executive GT, che si distingue per la mascherina e per le griglie laterali cromate, oltre che per i cerchi da 19 pollici tirati a specchio. Questa versione mostra un palato fine nel coordinare le tinte della carrozzeria, dei pellami e dei legni pregiati che arredano l'abitacolo. Legno e pelle si ritrovano anche sulla corona del volante, così come in legno sono i tavolini di tipo aeronautico a disposizione dei passeggeri posteriori, ospiti di riguardo portati in palmo di mano con ogni comfort dalla Quattroporte.


Pubblicato da Paolo Sardi, 05/08/2005
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox