L’ULTIMA MASERATI Maserati GranTurismo Zéda è il nome informale dato all’ultima GranTurismo prodotta negli stabilimenti modenesi. Nel dialetto del luogo zéda significa “Z”, ed è un omaggio alle origini del marchio del tridente, ma al tempo stesso celebra la fine di un’epoca e l’inizio di una nuova avventura.

SFUMATURE STORICHE Le gradazioni cromatiche della carrozzeria della sportiva modenese rappresentano un ideale ponte che collega passato, presente e futuro, a ricordarci che per ogni fine c’è sempre un inizio, ed è quello di una nuova GranTurismo che verrà annunciata nei prossimi mesi. Il frontale è nel colore blu Maserati che poco alla volta, proseguendo lungo la fiancata, passa a un grigio quasi “bruciato” per chiudere nella coda con una finitura satinata chiara. La verniciatura è stata fatta a mano dagli artigiani Maserati, regala effetti visivi diversi a ogni angolazione da cui si guarda la vettura, e anch’essa in un certo qual modo rappresenta un collegamento ideale tra l’arte antica dei lavori manuali e la tecnologia di oggi.

La Maserati Zéda

TECNOLOGIA SOSTENIBILE La prossima GranTurismo e la versione scoperta GranCabrio verranno prodotte nell’hub manufatturiero di Torino e nella fabbrica di Modena, e rappresenteranno il primo passo di Maserati nel mondo elettrico. In fase di realizzazione c’è anche una nuova struttura dedicata alla verniciatura dei modelli Maserati, con tecnologie di ultima generazione a basso impatto ambientale, dove i clienti potranno seguire passo passo la propria macchina man mano che viene verniciata. 

UNA SPORTIVA ELETTRICA Non si sa ancora nulla della nuova Maserati Grantusismo, salvo che sarà la prima ad adottare soluzioni “al 100% elettriche” (anche se non è chiarissimo cosa si intenda con questa espressione). La nuova sportiva dovrebbe vedere la luce entro il 2020.


TAGS: maserati granturismo auto elettrica maserati grancabrio