Autore:
Matteo Gallucci

GREAT WELCOME Dalla Cina con furore. Debutta anche in Italia Haval con il suo H2, un SUV compatto proposto in due allestimenti, con un unico motore a benzina disponibile anche a GPL e solo due allestimenti: Easy a 17.900 euro e Premium a 19.900.

CATEGORIA WELTER Il Brand Haval fa parte del colosso cinese Great Wall e con H2 sembra avere il prodotto giusto al momento giusto: è un SUV compatto con una lunghezza pari a 4,33 metri e un passo di 2,56 che garantisce un’ottima abitabilità per 5 persone. Il segmento è quello più in fermento del mercato automobilistico e Haval H2 ha una ricca dotazione di serie fin dal primo allestimento: cerchi di lega da 18’’, sensori di parcheggio, cruise control, fari con accensione automatica, luci diurne a Led, bracciolo centrale, poggiatesta posteriori, clima, radio con lettore CD e Mp3, prese USB e Bluetooth.

TOP DI GAMMA Una offerta ricca già dal primo step che diventa più che completa aggiungendo 2.000 euro per accedere all’allestimento Premium di Haval H2 che prevede: regolazione elettrica dei sedili, che qui sono anche rivestiti in pelle, clima automatico bizona, telecamera di retromarcia e infotainment con schermo da 8 pollici. Manca qualcosa? La vernice metallizzata (350 euro) e il sistema multimediale con lo schermo più grande da 9 pollici e navigatore integrato (800 euro).

A GPL CON BRC La scheda tecnica di Haval H2 2019 è più da autovettura classica che da fuoristrada. Il crossover compatto ha un reparto sospensioni di tipo MacPherson all’anteriore e multilink al posteriore mentre l’impianto frenante è a disco per entrambi gli assi. Sotto al cofano un solo motore a benzina: il 1.6 litri 16 valvole che eroga una potenza di 140 CV a 5.600 giri/minuto e 196 Nm di Coppia a 4.500 giri/minuto. La potenza viene inviata solo alle ruote anteriori e gestita da una trasmissione manuale a 6 marce (unica scelta attualmente disponibile). Interessante il fatto che il propulsore sia disponibile, fin da subito, bifuel benzina/GPL (installato in Italia grazie ad un accordo con BRC) con omologazione Euro 6D-Temp. Se dovesse riscontrare il favore del pubblico italiano ed europeo è probabile l’introduzione sia del cambio automatico sia della trazione integrale.


TAGS: anteprima debutto great wall h2 haval haval h2 haval h2 2019 haval italia