Autore:
Luca Cereda

SPECIE IN ESTINZIONE Futuro a rischio per Ford C-Max, S-Max e Galaxy. E forse anche per la Mondeo. Colpa dei risultati di vendita in Europa, che il CEO dell'Ovale Blu Jim Hackett non ha esitato a definire “estremamente insoddisfacenti” alla chiusura del secondo trimestre. Uno scenario, questo, che preannuncia cambiamenti nella gamma Ford per il mercato europeo.

FRENATA BRUSCA Nuovi SUV e crossover arriveranno e a fargli posto dovrebbero essere proprio le monovolume, sempre più snobbate dagli automobilisti. In Italia la Ford C-Max rimane la più venduta nel suo genere (5.635 pezzi nei primi 6 del 2018 – dati UNRAE), ma con una flessione del 21% sullo stesso periodo dello scorso anno. E anche nel resto del Vecchio Continente i profitti scarseggiano. “La parte che rende meno del nostro portfolio rappresenta una maggioranza dei volumi, delle rendite e dei capitali impiegati in questa regione” ha dichiarato il direttore finanziario Bob Shanks ad Automotive News. Precisando poi che “si tratta principalmente di automobili e di multispazio come la C-Max”, che, secondo Jato Dynamics, ha registrato un -18% in questa prima metà dell'anno..

QUI MONDEO I punti di forza di Ford saranno dunque i veicoli commerciali, quelli sì forieri di margini importanti anche in Europa, e la gamma a ruote alte. La razionalizzazione dell'offerta potrebbe mettere in discussione anche la Ford Mondeo, anche se l'anno prossimo verrà rinfrescata da un facelift. Potrebbe essere l'ultimo aggiornamento, se si guarda al destino della sua omologa americana Ford Fusion, pronta ad andare in pensione. A rimpiazzarle potrebbe esserci un nuovo modello di lunghezza e segmento superiore. Per le monovolume, invece, la fine è un segno dei tempi.  


TAGS: ford galaxy ford mondeo ford s-max ford c-max