Anteprima

Fiat 500 MY 2014


Avatar di Marco Rocca , il 03/03/14

7 anni fa - Arriva la strumentazione digitale

A Salone di Ginevra la Fiat porta in scena la gamma aggiornata al 2014 della 500 e il nuovo allestimento Cult, top di gamma. 

TANTE NOVITA’ Amanti della Fiat 500, preparatevi perché è in arrivo la gamma aggiornata 2014. Cosa cambia? Un bel po’ di cose a cominciare dalle tre nuove tinte per la carrozzeria (Verde Lattementa, Bianco tristrato e Blu Italia, quest'ultima esclusiva dell'allestimento S) e da altrettanti nuovi disegni per i cerchi in lega, da 15" o 16".  Novità anche all’interno, dove debuttano nuovi tessuti e pelli, protagonisti di nuovi accostamenti. La vera grande novità, però, è proprio davanti agli occhi del guidatore con l'innovativo quadro strumenti digitale sviluppato in collaborazione con Magneti Marelli.

7 POLLICI Prima nel suo segmento, la Fiat 500 MY 2014 adotta un display digitale TFT da 7" dove sono raccolte tutte le informazioni relative alla guida e al computer di bordo. La parte centrale del display è configurabile secondo le preferenze del guidatore, che può scegliere di visualizzare tra le varie informazioni del trip computer o (se montato) del navigatore. Di serie sugli allestimenti S e Cult, è possibile ordinarlo a richiesta anche sulla Lounge

SOTTO IL COFANO La gamma motori della 500 MY 2014 si articola su cinque motorizzazioni. Oltre al 1.2 69 cv, disponibile anche nella variante a Gpl, ci sono le due versioni del 900 TwinAir Turbo, quella da 85 cv (offerta, come il 1.2, anche col cambio Dualogic) e quella più potente, da 105 (0-100 km/h in 10 secondi, 188 km/h di velocità massima e solo 4,2 litri per 100). L'unica unità a gasolio resta il 1.3 MultiJet II da 95 cv.

GRANDE CULT Proposta sia berlina sia cabrio, la nuova 500 Cult rappresenta il massimo in fatto di allestimento nella nuova gamma 2014. Spiccano i nuovi sedili in pelle nera (inserti avorio o rossi), tabacco o rossa (entrambe con inserti avorio),  baffi cromati nel frontale, così come la maniglia del portellone posteriore, la cornice in nero lucido dei fanali posteriori e nuovi cerchi in lega da 16". A scelta del cliente le calotte degli specchi possono essere cromate o in nero lucido, abbinate al nuovo tetto composto da una parte in vetro fissa e dall'altra con verniciatura in nero lucido. I motori della Cult? 1.3 Multijet II da 95 cv e i propulsori  benzina 1.2 da 69 cv, 0.9 TwinAir Turbo da 85 cv (entrambi disponibili anche con cambio robotizzato Dualogic) e da 105 cv.


Pubblicato da Marco Rocca, 03/03/2014
Gallery
Logo MotorBox