Anteprima/

Chevrolet Aveo


Avatar Redazionale , il 16/08/07

14 anni fa - Lifting facciale e nuovo nome per la Kalos

Cinque anni dopo, la Kalos si rinnova profondamente. La sostituisce un modello con un design che si fa molto notare e un nome nuovo per noi: Aveo, riservato finora alla berlina tre volumi venduta negli Usa. Il debutto a Francoforte, mentre per il battesimo della strada si dovrà attendere marzo 2008.

AVE O AVEO La nuova Kalos l'avete sotto gli occhi nelle uniche foto (due) distribuite prima del debutto al Salone di Francoforte il 13 settembre. Quasi completamente rinnovata, irriconoscibile e, tanto per evitare equivoci, nuova anche nel nome: d'ora in poi si chiamerà Aveo, un nome anonimo come la berlina tre volumi venduta negli Usa che gliel'ha donato.

SUPERCALANDRA Non è chiaro se anche questo restyling sia sempre opera di Giugiaro, che ha disegnato la Kalos nel 2002: il comunicato Chevrolet non ne fa riferimento. Comunque sia, la strada stilistica scelta dalla Chevrolet è di quelle che puntano alla massima visibilità possibile nel frontale, la parte che più personalizza una vettura e la fa ricordare. Parlare di bocca larga è un eufemismo: l'effetto provocato dalla calandrona e dalla grossa fascia trasversale che la attraversa è ancora più forte che sulle Audi, tra le prime ad adottare una soluzione big size.

GIOVANI CERCANSI Ad aggiungere ulteriore aggressività alla sezione frontale, ampia e alta fino a far sembrare il parabrezza schiacciato, ci sono poi le linee a V che dalla base della calandra attraversano il cofano motore per raccordarsi con la base dei montanti anteriori. Per non parlare dei due ampi fari accigliati con le calotte trasparenti, un altrettanto ampio paraurti e due prese d'aria anteriori da cui fanno capolino i fendinebbia. Tutti particolari studiati per smuovere gli ormoni soprattutto alla clientela più giovane.

VECCHIO PROFILO La fiancata, movimentata anch'essa, ma costretta per ragioni di praticità ad essere più votata alla funzionalità che allo stile, è in pratica la stessa della Kalos. La linea di cintura leggermente a cuneo, il tetto poco filante e gli sbalzi ridottissimi sono sinonimi di uno spazio interno confortevole, in grado di ospitare comodamente quattro persone. Tutte supposizioni comunque: l'unica certezza per ora sono i motori: due unità a benzina, di cui un nuovo 1.2 litri da 84 cv e l'attuale 1.4 litri, portato a 98 cv. Quest'ultimo disponibile anche con cambio automatico.


Pubblicato da Gilberto Milano, 16/08/2007
Vedi anche
Logo MotorBox