Anteprima

Catheram Seven Team Lotus Edition


Avatar Redazionale , il 05/05/11

10 anni fa - La Seven Team Lotus Edition celebra i nuovi padroni della Catheram

La Catheram passa di mano e festeggia la nuova proprietà allestendo una serie speciale, la Seven Team Lotus Edition. Tirata in soli 25 esemplari, si riconosce per la livrea verde con striscia gialla al centro.

RICONGIUNGIMENTO FAMILIARE? Se si trattasse di persone e se la storia della Lotus non fosse stata tanto travagliata si potrebbe quasi parlare di un ricongiungimento familiare. Si è infatti conclusa da poco l’acquisizione della Catheram Cars da parte della Team Lotus Enterprise, lo stesso che schiera Trulli e Kovalainen nel mondiale Formula 1. E per celebrare il nuovo sodalizio il marchio inglese ha deciso di sfornare una serie speciale con livrea commemorativa, la Catheram Seven Team Lotus Edition.

DIVISA SOCIALE Questo allestimento può essere ordinato con un sovrapprezzo di 3.000 sterline (circa 5.000 euro) in abbinamento a qualsiasi versione della Catheram Seven (ce ne sono otto, con potenze comprese tra i 106 e i 305 cv). In totale, della Seven Team Lotus Edition saranno confezionati soli 25 esemplari, riconoscibili per la livrea che riprende i classici colori sociali, verde con striscia gialla al centro, e per la targa sulla plancia con le firme dei due piloti.

VEDI ANCHE



GITA AZIENDALE Agli acquirenti della Catheram Seven Team Lotus Edition verrà inoltre regalato un libro sulla storia della Seven autografato da Mike Gascoyne, responsabile tecnico della squadra e investito del ruolo di supervisore del design dalla nuova proprietà. E non è tutto: i 25 clienti potranno pure visitare la sede del Team Lotus in quel di Hingham, in Gran Bretagna.

AVANTI ADAGIO Con questo passaggio di mano, la Catheram potrebbe finalmente avere le risorse a disposizione per sviluppare il progetto della Seven. I puristi appassionati possono comunque dormire sonni tranquilli: nessuno ha per fortuna intenzione di stravolgere il progetto originario del geniale Colin Chapman. Tutti sembrano dunque aver intenzione di restare fedeli al motto “less is more” (liberamente traducibile con “meno è di più”) e di fare della leggerezza e del minimalismo il filo conduttore con una storia nata nel lontano 1957 sotto le insegne Lotus e portata avanti - si potrebbe dire quasi custodita - dalla Catheram sin dal 1973.

LA STORIA DELLA LOTUS SEVEN
1957
Luglio
– Costruzione del telaio #400, comincia la storia della Lotus Seven.
Stettembre
– Una versione elaborata della Lotus Seven con motore Coventry-Climax, freni a disco e sospensioni posteriori De Dion, partecipa ai Brighton Speed Trials.
Novembre
– Presentazione della versione di produzione della Lotus Seven al salone di Londra, con motore Ford e freni a tamburo.
1958
Viene annunciata la versione “Super Seven” con motore Coventry-Climax
1959
Graham Nearn fonda a Caterham Hill, Surrey, la “Caterham Cars”, uno dei primi centri  autorizzati da Lotus a rivendere le Seven e le Elite.
1960
Caterham Cars monta per la prima volta il motore Ford 105e OHC sulla Seven.
1961
Lotus vende la Seven con motore Ford 105e.
1967
Caterham diventa rivenditore esclusivo delle Seven.
1973
La Caterham Cars acquista i diritti di produzione della Seven dalla Lotus.
1974
Caterham torna a produrre la Seven con il layout della serie III, invece di utilizzare quello spigoloso della quarta serie.
1980
La “Caterham Seven” inizia la sua carriera nelle competizioni riservate alle auto sportive di serie.
1982
La Caterham celebra i 25 anni della Seven con il modello “Silver Jubilee”.
1983
Viene introdotto nella gamma della Caterham Seven il motore Cosworth 1.6 litri BDR da 140 cv.
1985
Sulla Seven vengono reintrodotte le sospensioni posteriori De Dion.
1986
Presentazione della Seven HPC con il motore più potente mai dato in dote a una Seven: il Cosworth BDR da 170 cavalli.
1987
La Caterham Cars trasferisce la produzione nel nuovo stabilimento di Dartford qualche mese prima che il vecchio stabilimento venga distrutto da un uragano.
1989
Nasce un trofeo monomarca riservato alle Caterham Seven in Francia.
1991
Primo anno delle “Caterham Vauxhall Race Series”
1992
Presentato il modello celebrativo del 35esimo anniversario. Nello stesso anno viene introdotta la Classic, una versione entry-level. E parallelamente debutta anche la Caterham JPE (Jonathan Palmer Evolution) capace di accelerare da 0-100 miglia orarie in 12,6 secondi.
1993
La Caterham Seven serie “K” viene presentata in Australia. Per la casa costruttrice arriva invece il “Queen’s award” per l’esportazione. E nello stesso anno produce il primo cambio a sei marce.
1996
Viene introdotta la Caterham Superlight (pesava solo 470 kg) con un motore 1.6 “K” modificato. Sempre nello stesso anno, la Casa apre un nuovo showroom a Caterham.
1997
Esce la “Superlight R” (485 chili) con motore 1.8 “K” VHPD da 193 cavalli.
1998
Varato un nuovo trofeo monomarca in Turchia.
1999
La Seven Zetec entra a far parte dello “Sports Car Club of America”. In quello stesso anno la Superlight R500 viene lanciata e centra il record sul giro, per un’auto di produzione, sull’anello nord del circuito di Nurburgring.
2000
Nasce la Caterham SV, che offre 11 cm di spazio in più nell’abitacolo. In quest’anno la Caterham Balckbird vince la 24ore del Nurburgring nella sua classe.
2001
Viene varato un campionato europeo delle Superlight e presentata la Caterham Beaulieu. Il 2001 è anche l’anno in cui apre la Caterham Midlands.
2002
Caterham sancisce una partnership commerciale e di marketing con la MG Rover. Vengono realizzate le nuove Caterham Classic e Superlight (R300, R400) assieme ai nuovi motori delle MG XPower. La R-400 vince la 24ore del Nurburgring nella sua classe.
2003
La Caterham celebra i 30 anni di produzione della Seven con l’introduzione di due nuovi modelli: la Roadsport SV 30 e la Tracksport.
2004
E’ l’anno in cui nasce la versione R500 Evo, capace di bruciare lo 0-100 in 3,14 secondi. A Londra viene poi lanciata la nuova Caterham CSR, che ristabilisce la partnership con la Cosworth.
2005
Ansar Ali, ex general manager della Lotus, prende il comando della Caterham.
2006
La R400 Superlight Caterham usa per la prima volta nuovi metodi di costruzione del telaio. L’Italia diventa il ventesimo Paese ad importare le Caterham.
2007
Scoccano i 50 anni della Seven. La Seven Roadsport introduce il motore Ford Sigma da 270 cavalli e per l’anniversario la Casa aggiunge alla lista degli optional un kit aerodinamico dedicato. A Giugno, per le celebrazioni per il Giubileo tenutesi a Donington Park, sono presenti all’evento 350 Seven da corsa provenienti da tutto il mondo.
2008
Caterham lancia la “RS Performance” Levante, prodotta in serie limitata di 8 pezzi ed equipaggiata con un motore V8 2.3 litri da 540 cavalli. Nel 2008 esce anche una nuova Superlight R500 con motore Ford Duratec 2.0 e cambio sequenziale, capace di accelerare da 0 a 100 Km/h in 2,88 secondi; viene varata la CDX Limited Edition con il motore 1.6 delle “serie K”. Sempre nello stesso anno, la Caterham annuncia i modelli Superlight R300 e Roadsport 175, entrambi con motore 2.0 Duratec, mentre la R500 viene nominata “auto dell’anno” da Top Gear.
2009
Muore Graham Nearn, il fondatore della Caterham, all’età di 76 anni. Le Caterham, invece, raggiungono per la prima volta l’omologazione Euro 4.
2010
Le Caterham sono omologate Euro 5 e raggiungono in quest’anno il record di esportazioni. Escono due edizioni speciali della Caterham: la Lambretta Special Edition e la Roadsport 125 Monaco.
2011
La Caterham inaugura un nuovo capitolo della propria storia presentando il prototipo di un’auto sportiva da corsa, la SP/300R che darà vita a un nuovo trofeo monomarca.     


Pubblicato da Paolo Sardi e Luca Cereda, 05/05/2011
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox