Autore:
Marco Rocca

SORELLA PICCOLA A CHI? Gli uomini Jaguar avrebbero potuto creare una F-Pace più piccola, e invece no. Per il SUV da 4 metri e 40 cm della Casa del Giaguaro i designer hanno cercato e voluto un carattere tutto suo. Basta osservarla per capire quanto la nuova Jaguar E-Pace abbia uno stile personale: fari verticali e bocche voraci di raffreddamento, spalle grosse e una coda quasi da coupé. Vi ricorda qualcosa? Avete detto F-Type? Ci avete azzeccato.

BUONA PER QUATTRO A dispetto di una linea che fa girare le testa, la piccola Jag vanta anche una buona abitabilità interna, adatta a una famiglia di 4 persone. Le gambe dei passeggeri posteriori difficilmente toccano li schienali anteriori, solo chi è molto alto rischia di sfiorare il tetto con la testa. Un quinto passeggero, invece, deve fare i conti con il tunnel un po’ alto (la trazione è sulle ruote posteriori o integrale a seconda delle versioni).

OCCHIO AL BAGAGLIAIO Parlando di spazio, è doveroso un breve focus sul bagagliaio. Sulla carta Jaguar dichiara 577 litri. Un risultato che la porrebbe di diritto in vetta alla graduatoria delle più capienti del segmento, il C. Ho usato in condizionale visto che la rilevazione delle Casa si intende sfruttando lo spazio fino al soffitto e lo spazio riservato al ruotino. La capienza reale si aggira attorno ai 350 litri, tra pavimento e cappelliera con un vano regolare e sfruttabile. Le finiture, poi, sono di alto livello anche qui e i binari con tanto di anelli in acciaio lo confermano. Su questo allestimento, l’HSE, è di serie l'apertura elettrica.

CHE PELLE! Anche la qualità dei sedili e dei rivestimenti non si discute. Del resto è di una Jaguar che stiamo parlando! Le ampie regolazioni elettriche del posto guida e il volante verticale permettono di cucirsi addosso un posto guida ottimale. La pelle chiara sull’esemplare in prova è un piacere per gli occhi, per il tatto ma anche per l’olfatto. Non mi hanno convinto del tutto certe plastiche come quella per la leva del cambio e per i pulsanti sulla plancia. Dettagli cui Jaguar non presta la stessa attenzione della concorrenza, perfino maniacale nel caso di alcune tedesche, leggasi Audi. Un po’ strano sulle prime anche il feedback che viene dal volante (forse troppo sottile).

APP TUTTA SUA PER IL CELL Il colpo d’occhio hi-tech, invece, è dato dallo schermo da 10'' del sistema multimediale Touch Pro, rapido al tocco del dito e veloce nel passare da un pagina all’altra. Non manca anche la strumentazione digitale da 12,3'' che Jaguar offre di serie solo negli allestimenti più ricchi come questo HSE. L’head up display c'è, ma non è di serie. Si può navigare anche attraverso il quadro strumenti digitale mentre non si possono utilizzare Android Auto e Apple CarPlay, non previsti. Jaguar ha creato una propria App chiamata InControl per usare a bordo alcune app collegandosi via bluetooth. Dietro si possono avere fino a 3 prese USB ma la ricarica wireless non c'è.

SUPER SILENZIOSA Se è vero che il SUV compatto di Jaguar entra a gamba tesa in un segmento molto ambito tra i marchi premium è anche vero che lo fa senza nessun complesso di inferiorità. Al volante la Jaguar E-Pace regala un comfort di altissimo livello. Il motore entra pochissimo in abitacolo e i fruscii aerodinamici stanno a zero. Basta osservare il giroporta per capire quanta attenzione abbiano messo nell’uso di guarnizioni isolanti.

STERZO PRECISO MA IL PESO... Alla voce guida la E-Pace soddisfa le aspettative di un SUV che porta lo stemma del Giaguaro. Ha uno sterzo preciso, anche se leggero, un assetto rigido, sportivo, ma non scomodo, nonostante le ruote da 20''. La E-Pace è reattiva nella guida, penalizzata soltanto dal peso, che in questa versione supera le due tonnellate in ordine di marcia. Il peso affatica un po’ i freni oltre che si sente nei consumi, in questo test più vicini di media ai 12 con un litro che ai 15.

IL MOTORE? AL TOP L'automatico a 9 marce, però, è fluido e puntuale anche in drive. E ben si sposa al quattro cilindri turbodiesel da 180 cv, che spalma su un ampio range di utilizzo i suoi generosissimi 430 Nm di coppia. Gran motore questo 2.0 litri diesel, uno dei migliori in questa fascia di potenza: tanta coppia subito senza incertezze e un allungo poderoso che porta in poco tempo a velocità ben superiori a limite. Peccato per la mancanza delle palette al volante, riservate all'allestimento HSE R-Dynamic, che comporta altri soldi, e non pochi, da spendere. Cambiare le marce in modalità manuale sequenziale, comunque, si può: con la leva.

I PREZZI Questa versione (la D 180 AWD HSE) optional esclusi, parte da 57.350 euro. I prezzi attualmente vanno dai 36.800 euro della 2.0d “base” fino a oltre 65.000 euro.


TAGS: jaguar e pace prezzo jaguar e pace dimensioni jaguar e pace interni jaguar e pace motori jaguar e pace prova su strada