Autore:
Andrea Rapelli

VAI GIRARDENGO Seguire i ciclisti durante una delle competizioni più importanti del Bel paese non è affatto un gioco da ragazzi. Soprattutto se il mezzo a due ruote in questione sarà cavalcato da commissari di percorso e squadre di supporto, spesso carico fino all'inverosimile... Con una visibilità mediatica di livello mondiale, data la portata dell'evento in questione. Ecco perché la Casa dei Tre Diapason ha pensato lo Yamaha TMax Giro d'Italia 2012, versione celebrativa in occasione dei 95 anni dell'italica ciclocompetizione.

MAGLIA ROSA Le modifiche? Lo Yamaha TMax Giro d'Italia 2012 salta subito all'occhio per la livrea dedicata, che celebra oltretutto la partnership con Gazzetta dello Sport. In pratica, lo scooterone jap si infila la maglia rosa: sullo scudo frontale compare la dicitura “Moto Ufficiale” mentre linee rosa s'alternano a baffi neri. Completano il quadro un bauletto posteriore per accogliere tutto il necessaire dei commissari e uno scarico Akrapovic, per farsi sentire nitidamente dai corridori in bici. Yamaha ha già consegnato agli organizzatori ben 30 TMax così agghindati, che accompagneranno il Giro d'Italia per tutte le 21 tappe, dalla crono iniziale di Herning (Danimarca) del 5 maggio fino all'arrivo, tra le vie di Milano, fissato per domenica 27 maggio.

GIRO DA GUINNESS Per l'occasione il TMax Club ha organizzato, in collaborazione con Yamaha Motor Italia, un Giro d'Italia parallelo: alcuni soci selezionati seguiranno il Giro in sella al TMax, solcando strade vicine a quelle della gara. Ecco perché, se possedete un TMax, dovete tenere bene a mente l'appuntamento fissato per la mattina di sabato 26 maggio 2012 a Bormio. Proprio qui, infatti, ci sarà la partenza per il Passo dello Stelvio, nell'intento di realizzare il più grande raduno di TMax al mondo. Da scrivere, naturalmente, nel libro del Guinness World Record.


TAGS: yamaha versione maggio questione giro club tmax ciclisti d'italia rosa guinness fissato commissari maglia danimarca herning iniziale asd organizzato vie