Autore:
Andrea Rapelli

R1 CUP IS BACK Un gradito ritorno, per chi vive di saponette consumate fra i cordoli. Era dal 2011 che la Casa dei Tre Diapason non metteva in pista, in un campionato monomarca, le R1. E allora ecco la Yamaha R1 Cup 2016, che l'anno prossimo (a partire dal 18-20 marzo, con le prime prove libere di Misano) offrirà la possibilità a 42 piloti di sfidarsi fra i cordoli di alcuni tra i più belli circuiti italiani, a seguito del CIV, il Campionato Italiano Velocità.

MONTEPREMI RICCO Sei i round previsti per la R1 Cup 2016: Vallelunga (14-15 maggio), Mugello (2-3 luglio), Misano Adriatico (30-31 luglio) e ancora Mugello, in due tappe (27-28 agosto e 8-9 ottobre) per finire la stagione in bellezza. Per stuzzicare i piloti Yamaha ha messo a disposizione un montepremi del valore totale di 20.000 euro: il primo classificato alla fine della stagione si aggiudicherà una Yamaha MT-07, il secondo uno Yamaha Xenter e il terzo un Aerox 50. Non solo perché il vincitore della classifica Under 27 conquisterà una Wild Card in una gara del Mondiale STK1000 con la R1 del Team Yamaha MotoXRacing - lo stesso che organizza la R1 Cup.

5.000 EURO (O QUASI) Per partecipare ad una stagione della R1 Cup occorre mettere sul piatto 5.300 euro più IVA, prezzo che comprende un generoso kit composto da (fra i tanti) coppia di pneumatici Pirelli Diablo Rain, carena ufficiale completa, pedane, semimanubri, protezioni leva freno e leve al manubrio by Bonamici Racing e kit abbigliamento Yamaha. Versare l'obolo però non basta, ci vuole anche una Yamaha YZF-R1 o R1M del 2015 o del 2016 in configurazione stock. Se avete intenzione di comprarla, sappiate che l'iscrizione al Trofeo prevede uno sconto del 10% sull'acquisto della moto nuova.


TAGS: Yamaha R1 Cup 2016 Yamaha YZF R1