Autore:

NON SOLO SUPERBIKE Se il mondiale SBK offre la vetrina ideale per far conoscere una nuova moto supersportiva, il mondiale Endurance offre invece il banco prova ideale per saggiare prestazioni e affidabilità. E BMW non perde occasione per mettere alla prova la sua S 1000 RR, che quest'anno non solo corre nel mondiale per derivate di serie ma sta facendo bella figura anche nel campionato tedesco.

ANCHE NELL'ENDURANCE Non bastasse, una S 1000 RR ha corso (senza troppo clamore e con un team sulla carta privato) il 73mo Bol d'Or (ah che nostalgia!) sul circuito di Magny Cours, e, cosa ancor più importante, lo ha corso nella categoria stock con una moto praticamente di serie, adattata solo quanto basta (serbatoio da 24 litri, qualche accorgimento per gli sganci ruote che ricordo nella stock devono rimanere quelli di serie) per correre.


A PUNTI NELL'ASSOLUTA Bene, la S 1000 RR gestita "ufficiosamente" dal team Sikora Bily Prorace e pilotata da (Ireneusz Sikora, Thomas Miskowsky e Milos Cihak) si è qualificata in ventottesima posizione (miglior giro 1:45:307) e ha concluso la 24 ore di Magny Cours al quarto posto di categoria arrivando anche a punti nella classifica generale (12ma assoluta).

HA CORSO CON L'ABS Un risultato senza dubbio importante visto che la S 1000 RR usata al Bol d'Or era anche dotata di tutti i sistemi di gestione elettronica (Race ABS e controllo di trazione) che la Casa di Monaco metterà a disposizione del suo pubblico sulle moto di serie a partire da Novembre.