Autore:
Luca Cereda

VUN, DUU, 150… Tra le "sorelle d'Italia" c'è anche quest'edizione speciale della moto milanese per eccellenza, la CR&S “VUN” (tradotto “uno”, per chi gravita lontano dalla “Madunina”). E' stata realizzata appositamente per celebrare i 150 anni dell’unità d’Italia e per questo sfoggia un'inedita livrea tricolore scudettata sul cupolino. La moto, in esposizione alla mostra “Il futuro nelle mani. Artieri domani”, si può vedere ancora per qualche giorno alle OGR di Torino.

ROMBO TRICOLORE Oggetto della mostra è “l’artigianato d’eccellenza italiano”: così si spiega la presenza della Vun in mezzo alle più disparate manifatture. La creatura di Roberto Crepaldi veste un abito inedito rispetto al solito in omaggio a una data storica, costituito da una livrea tricolore, che in alcune parti della carenatura – e in particolare in corrispondenza del cupolino e della coda – riprende però la grafica del tricolore a rombi verde-bianco-rosso, simbolo della Repubblica Italiana proclamata nel 1802 con presidente Napoleone. Sul serbatoio, oltre allo stemma commemorativo del 150°, ci sono impresse anche le date 1802-1805 che hanno sancito l’inizio e la fine di questa parentesi della storia tricolore.

NON C’E’ VUN SENZA… Dopo un mese di esposizione, la VUN “centocinquantenaria” lascerà il posto alla sorella DUU. Anch’essa realizzata artigianalmente da Crepaldi e il suo team e presentata giusto qualche mese fa all’EICMA nella sua versione stradale. Come la VUN, sbarcherà alla kermesse torinese con una livrea tricolore realizzata apposta per i 150 anni dell’unità d’Italia.


TAGS: vun livree tricolore cr&s Sorelle d'Italia: auto e moto del 150° dell'Unità