Autore:
Giada Vicenzi

DOPPIA SFIDA Il countdown è a -1: da domani 9 giungo, fino a domenica 12 giugno, si svolgerà la gara del WRC nella sua tappa italiana, il Rally d'Italia, in Sardegna, con podio nella città di Alghero. Ma il conto alla rovescia, quantomeno per il Campione del Mondo Sébastien Ogier, non è solo quello che precede il via. Ne ha un altro, molto importante: sta per diventare papà per la prima volta. Andiamo però con ordine, partendo dalla corsa.

LA GARA Questa è la sesta tappa del FIA World Rally Championship che si disputerà su totale complessivo di 322,82km, suddivisi in 19 prove speciali. I team sono pronti e hanno lavorato bene, i piloti hanno la ferma determinazione di dare il 100% di loro stessi. Il team tedesco della Volksvagen, in particolare, con Ogier e Ingrassia e la Polo R WRC, è carichissimo e pronto a dare un seguito alle altre due vittorie stagionali, ed a metterre assegno il poker di vittorie per il titolo mondiale. E' chiaro a riguardo Jost Capito, team leader Volkswagen Motorsport«Il Rally d'Italia è uno dei rally più impegnativi del calendario. [...] I nostri rivali nel WRC sono estremamente forti: ci sono stati quattro vincitori diversi provenienti da tre diversi produttori in cinque rally. [...] Ma sappiamo di cosa siamo capaci e intendiamo combattere in gara in Italia.».

PEZZO DA 90 Ma va da se che Sébastien Ogier è decisamente l’uomo del momento: attualmente è il campione del mondo in carica, con i suoi 114 punti si sta imponendo su tutti gli altri piloti ed è anche in stato di grazia. Come se non bastasse, ha anche un aereo pronto che lo trasporterà direttamente all’ospedale per assistere alla nascita del suo primogenito, nel caso in cui fosse necessario. Doppia responsabilità quindi, per il pilota francese, che rimane concentrato con la testa sui tracciati italiani… ma con il cuore sulla sua famiglia: «Ho fatto un piano con la squadra, non ho intenzione di perdere questo momento. L’attuale data per il parto è successiva al rally ma non si sa mai cosa sta per accadere.» afferma il pilota. Sostegno assoluto per lui da parte di Capito, e di tutto il team: «Naturalmente ci rendiamo conto della prospettiva. Se tutto va bene, allora, non sarà un problema. Ma se la moglie dovesse aver bisogno di lui, sicuramente Sébastien partirà, su questo non ci sono dubbi.»


TAGS: volkswagen wrc 2016 Sebastien Ogier julien ingrassia polo r wrc rally d'italia