Autore:
Giulio Scrinzi

UNA VITA DEDICATA ALLE CORSE Ha esordito in Formula 1 nel lontano 1996, quando da collaudatore divenne pilota titolare nella storica Minardi per poi approdare l'anno successivo in Jordan. Ecco come è iniziata la carriera nella massima serie iridata di Giancarlo Fisichella, pilota romano che dal 1998 al 2001 ha portato avanti lo sviluppo delle monoposto marchiate Benetton centrando diversi piazzamenti a podio. Tuttavia, fu con il ritorno nel team di Eddie Jordan che “Fisico” ottenne la sua prima vittoria, per la precisione nel GP del Brasile della stagione 2003. Successivamente, invece, fu al volante delle Renault R25 e R26 che portò a casa altri due trionfi, rispettivamente nel GP d'apertura in Australia (2005) e in quello di Malesia del 2006.

RITORNO NEL WEC La carriera di Fisichella in F1 è poi finita nel 2009, mentre è dal 2010 che l'ex pilota Ferrari ha iniziato a dedicare il suo tempo al World Endurance Championship, portando in pista le Rosse in versione GT sui circuiti di tutto il mondo. La sua ultima apparizione nelle gare di durata risaliva al 2013, ma sembra che dopo quattro anni di assenza Giancarlo sia pronto a mettersi nuovamente in gioco. Lo farà nella superstagione 2018/2019 al volante di una Ferrari 488 GTE (classe GTE-Am) della Spirit of Race, il cui abitacolo sarà diviso con il connazionale Francesco Castellacci e con Thomas Flohr.

GIANCARLO FISICHELLA A tal proposito, ecco le dichiarazioni di Giancarlo Fisichella sul suo ritorno alle corse: “Sono davvero entusiasta di unirmi a Thomas, Francesco ed all'intera famiglia della Spirit of Race. Il WEC è uno dei campionati più avvincenti e competitivi al mondo e non vedo l'ora di iniziare una stagione che spero possa essere di successo per tutta la squadra”.


TAGS: formula 1 f1 Giancarlo Fisichella f1 2018 formula 1 2018 giancarlo fisichella 2018 giancarlo fisichella wec giancarlo fisichella wec 2018 giancarlo fisichella ferrari