Autore:
Simone Dellisanti

HOUDINI Il periodo positivo di Nico Rosberg, che prosegue il suo momento d’oro conquistando la sua settima vittoria consecutiva, è lungo quanto la sfortuna che sta attanagliando Sebastian Vettel e la sua Ferrari.  La Mercedes continua a dominare le gare di questo inizio di stagione, capitanata egregiamente dal tedesco che addormenta il Gran Premio dopo pochi giri dalla partenza, gestendo dall'inizio alla fine e amministrando il vantaggio sul compagno di squadra Lewis Hamilton, autore di una splendida gara, tutta cuore e rimonta.

CHE SFORTUNA Peccato per Vettel. Ultimamente è il bersaglio preferito di Danil Kvyat, che fa un po’ una figura barbina, tamponando più volte il tedesco e mandandolo contro le barriere a imprecare via radio. In catalessi Raikkonen che fa il suo, ma probabilmente deve essere ancora avvisato che la stagione sportiva è iniziata.

Ma andiamo a leggere i voti di questo GP russo:

ROSBERG VOTO 10 e bacio accademico: Costanza, carattere, freddezza. Caratteristiche mai dimostrate  pienamente dal pilota tedesco ma che ora sembrano far parte, da sempre, del suo pedigree. Incontenibile, fa tutto con una semplicità disarmante per gli altri e porta a casa il quarto risultato utile, che gli permette di volare via in classifica. Incontrastato

HAMILTON VOTO 9 Ha dato davvero tutto quello che aveva. La potenza della sua Mercedes lo porta ben presto dietro al compagno di squadra ma ormai, Nico, stava veleggiando al largo ed era impossibile andarlo a prendere. Ieri, l’inglese, ha dimostrato di poter essere il principale e diretto avversario del tedesco per il Mondiale, ma, per il momento, Rosberg è bello lontano. Tutto cuore

RAIKKONEN VOTO 6 Riesce ad arrivare sul gradino del podio più basso. Fa il suo, ma lo fa sempre senza lottare più di tanto, è un po’ come il pane toscano...insipido.

VETTEL senza voto Niente da fare per Seb, anche per questa gara. Ancora non ha, a sua disposizione, una vettura al 100% competitiva e, soprattutto, affidabile. La vittoria del Campionato è sempre più un’utopia, soprattutto con un Rosberg così...se poi ci aggiungiamo Kvyat che cerca in tutti i modi di schiantarsi contro il retrotreno della sua Ferrari, allora le cose si fanno davvero difficili. Lo sfogo via radio dimostra tutta la sua frustrazione. Sfortunato

KVYAT VOTO 2 Si pensava che, con il passaggio dalla Toro Rosso al team ufficiale dei Bibitari, Daniil fosse del tutto maturato (sportivamente parlando). Ma ieri ha dimostrato il contrario, mettendo in atto una aggressività del tutto inutile nel primo giro che è servita solo a creare il panico nelle prime curve e, a far andare a sbattere Vettel contro le barriere, rovinando la sua gara, per la seconda volta consecutiva. Ingiustificabile

BOTTAS VOTO 7,5 Ottima partenza per il finlandese della Williams che riesce a tenere testa alle Mercedes, tenendo dietro Hamilton per un po’ di giri. Alla fine deve cedere davanti alle migliori performance di Ferrari e Mercedes, ma riesce comunque a terminare la corsa con un decoroso piazzamento, fermandosi alla 4° piazza. Mr. Consistenza

ALONSO VOTO 8 Quanto ci manca il buon Fernando, lì, davanti, nelle prime posizioni a lottare con gli altri per il podio, purtroppo per lui la sua McLaren non è all’altezza e deve accontentarsi di quello che passa il convento. Con il suo duro lavoro riesce comunque a portare a casa i primi punti. Lavoratore instancabile

RICCIARDO VOTO 5: Ieri non è stata una buona giornata per Ricciardo, che non è riuscito ad essere competitivo. Purtroppo, dopo il caos creato dal suo compagno di squadra al via, ha sbagliato la strategia delle mescole tentando di andare fino in fondo con le gomme più dure ma meno performanti, alla fine, è restato fuori dalla zona punti. Distratto

RISULTATO

POS.

DRIVER

COUNTRY

TEAM

TIME

POINTS

1

NICO ROSBERG

GER

MERCEDES

1:32:41.997

25

2

LEWIS HAMILTON

GBR

MERCEDES

+25.022s

18

3

KIMI RÄIKKÖNEN

FIN

FERRARI

+31.998s

15

4

VALTTERI BOTTAS

FIN

WILLIAMS

+50.217s

12

5

FELIPE MASSA

BRA

WILLIAMS

+74.427s

10

6

FERNANDO ALONSO

ESP

MCLAREN

+1 lap

8

7

KEVIN MAGNUSSEN

DEN

RENAULT

+1 lap

6

8

ROMAIN GROSJEAN

FRA

HAAS

+1 lap

4

9

SERGIO PEREZ

MEX

FORCE INDIA

+1 lap

2

10

JENSON BUTTON

GBR

MCLAREN

+1 lap

1

11

DANIEL RICCIARDO

AUS

RED BULL RACING

+1 lap

0

12

CARLOS SAINZ

ESP

TORO ROSSO

+1 lap

0

13

JOLYON PALMER

GBR

RENAULT

+1 lap

0

14

MARCUS ERICSSON

SWE

SAUBER

+1 lap

0

15

DANIIL KVYAT

RUS

RED BULL RACING

+1 lap

0

16

FELIPE NASR

BRA

SAUBER

+1 lap

0

17

ESTEBAN GUTIERREZ

MEX

HAAS

+1 lap

0

18

PASCAL WEHRLEIN

GER

MANOR

+2 laps

0

NC

MAX VERSTAPPEN

NED

TORO ROSSO

DNF

0

NC

SEBASTIAN VETTEL

GER

FERRARI

DNF

0

NC

NICO HULKENBERG

GER

FORCE INDIA

DNF

0

NC

RIO HARYANTO

INA

MANOR

DNF

0

 

 


TAGS: ferrari mercedes vettel f1 2016 Raikkonen Hamilton rosberg f1 gp russia calendario f1 2016 campionato mondiale f1 2016