Autore:
Simone Dellisanti

GP ITALIA Una partenza disastrosa ha impedito a Lewis Hamilton di vincere il Gran Premio d'Italia 2016, conquistato dal suo compagno di squadra Nico Rosberg. Buona la prova delle Ferrari con Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen, con il tedesco che è riuscito a salire sul gradino più basso del podio grazie alla sua terza posizione. Le Rosse di Maranello nella gara di casa si sono riconfermate come le principali rivali delle velocissime Frecce d'Argento.

LE PAGELLE Ma andiamo a vedere le pagelle di questo GP d'Italia. Vi ricordo che i voti delle pagelline sono soggettivi e se volete dire la vostra, dare qualche voto in più o in meno ai protagonisti di questo weekend, vi invito a commentare sotto l'articolo o sulla pagina Facebook di MotorBox (educatamente, in entrambi i casi) così che possiamo discuterne insieme!

 

ROSBERG VOTO 9 Quando ho incontrato Nico Rosberg, sabato pomeriggio dopo le qualifiche nell'hospitality Mercedes, era davvero giù di morale. Dal venerdì al sabato aveva ammirato il suo compagno di box in testa alle classifiche cronometrate di ogni sessione, con tempi che lui non era riuscito neppure ad eguagliare. Tutto faceva presagire, per la gara della domenica, ad una semplice fuga dell'inglese con il tedesco a rincorrere e invece…Lewis Hamilton ha sbagliato la partenza e Nico ne ha approfittato per vincere il suo primo Gran Premio d'Italia. Rosberg ha saputo gestire la gara italiana con freddezza ma senza incontrare troppe difficoltà. Alla conclusione, sul gradino più alto del podio ci è salito lui e non contento della coppa finale ha intonato il famoso coro da stadio del "poopopopopopoo" con tutti i tifosi italiani. Ora il Mondiale è riaperto e il guanto di sfida è stato lanciato a Lewis in vista della gara di Singapore. Bravo Nico, che reazione!

HAMILTON VOTO 6 Riceve la sufficienza giusto perché è stato in grado di tenere dietro le due Ferrari nella loro gara di casa, nonostante la sua partenza scellerata. La brutta notizia è che ha letteralmente regalato al suo compagno il primo posto, dopo aver dominato per tutta la settimana, sul circuito di Monza. Ora Rosberg è a due punti da lui nella classifica iridata ed è galvanizzato per la prossima gara. Urge una vittoria nel prossimo GP per stabilire, una volta per tutte, le gerarchie nei box.

VETTEL VOTO 8 A Monza era chiamato a difendere con orgoglio i colori della Rossa di Maranello da una Mercedes insaziabile e così ha fatto. Il tedesco è stato bravo nella partenza scartando subito Hamilton, mentre durante la gara ha fatto il massimo per restare davanti all'inglese, senza però riuscire a limitare il ritorno del campione del mondo. C'è chi dice che Vettel avesse altre ambizioni rispetto al terzo posto conquistato, ma questo risultato era realmente il massimo a cui potesse aspirare.

RAIKKONEN VOTO 7,5 Per il finnico, una gara simile a quella di Vettel. Tanta concentrazione e lavoro e pochi fronzoli, cercando di spremere dalla vettura la maggior velocità e competitività possibile.

FERRARI VOTO 8 Oggi la Scuderia Ferrari ha dato tutto quello che poteva dare. Ha fatto il massimo tentando una strategia gomme differente rispetto alle Mercedes, preferendo l'uso di mescole più morbide e veloci. Purtroppo questo non è bastato a scansare le due Frecce D'Argento dalla vetta, ma il terzo posto di Vettel, dopo cinque gare concluse fuori dalla zona che conta, vale come una vittoria.

RICCIARDO VOTO 7,5 In una gara così noiosa ha deciso di buttare lì il miglior sorpasso della giornata, tanto per far divertire un po' il pubblico. Il sorpasso esterno alla Prima Variante ai danni della Williams di Bottas è da uomini duri, soprattutto perché è stato fatto senza infrangere il regolamento. Ma Verstappen, nei box Red Bull, sta prendendo appunti?.

VERSTAPPEN VOTO 5 Molto sbruffone e duro a Spa, altrettanto insipido a Monza. Ci siamo accorti della sua presenza solo grazie al bel sorpasso fatto sulla Force India di Perez, un po' pochino per il talento Red Bull.

KVYAT VOTO 6 Diamo la sufficienza a Daniil per incoraggiamento, perché il ragazzo ne sta subendo di tutti i colori. Dopo la retrocessione dalla Red Bull alla Toro Rosso ha ottenuto solo scarsi risultati che stanno facendo vacillare il suo posto in squadra. Il suo sedile è già nel mirino dei talenti della GP2 che non aspettano altro che Kvyat si faccia da parte per mettersi in mostra in Formula Uno con la sua monoposto. Nella giornata di ieri, prima ha preso una penalità in pista e poi si è ritirato a causa di malfunzionamenti tecnici alla sua vettura. Dai Daniil che ti riprendi, noi tifiamo per te.

BOTTAS VOTO 7 Buona prova anche per il pilota della Williams che è riuscito ad infastidire il campione del mondo, Lewis Hamilton, per tutta la prima parte della gara. Alla fine ha concluso la sua domenica con un  buon sesto posto.

GRAN PREMIO D'ITALIA VOTO 10 Se la gara in sé non è stata uno spettacolo da far rimanere con la bocca aperta, l'atmosfera che si vive all'Autodromo Nazionale Monza è unica e indimenticabile. Solo a Monza si può ammirare cotanto spettacolo di pubblico, sugli spalti e sotto il podio. 


TAGS: ferrari mercedes vettel f1 2016 Raikkonen Hamilton rosberg f1 gp italia ricciardo verstappen redbull