Autore:
Simone Dellisanti

PROVE LIBERE 1 Questa mattina, in occasione delle FP1, è stato Lewis Hamilton il più veloce sul Circuito dell'Hungaroring con la sua Mercedes AMG F1. La sessione è iniziata su pista bagnata ma il tracciato si è rapidamente asciugato, consentendo ai piloti di passare in breve tempo dalle mescole intermedie alle gomme slick.

DOMINIO MERCEDES Il campione del mondo inglese ha preceduto il compagno di squadra, Nico Rosberg, per soli 0.2s. Dal canto suo, il tedesco, fresco del nuovo contratto firmato con la Mercedes (prolungamento del contratto per due anni) è riuscito ad essere più veloce di Hamilton con le gomme morbide ma, alla fine della sessione, è stato lo stesso Hamilton a prevalere, montando la gomma supersoft e siglando il miglior tempo con un 1m 21.347s.

PRESTAZIONE POSITIVA Bene anche la Ferrari con Sebastian Vettel che chiude in terza posizione con un gap abbastanza ampio di +1.644s da Hamilton. L'altra Ferrari, guidata da Kimi Raikkonen, ha concluso con il quarto crono della mattinata ad appena un decimo dal compagno di squadra.

RED BULL Subito dietro alle Rosse, le Red Bull di Daniel Ricciardo e di Max Verstappen, che a differenza di Mercedes e Ferrari, non hanno utilizzato le mescole supersoft ma si sono limitate all'uso delle soft, concludendo la mattinata con il quinto e il sesto crono.

 

RISULTATI PROVE LIBERE 1

1 Lewis Hamilton 1: 21,347 34

2 Nico Rosberg 1: 21,584 + 0.237s 34

3 Sebastian Vettel 1: 22,991 + 1.644s 22

4 Kimi Raikkonen 1: 23,082 + 1.735s 19

5 Daniel Ricciardo 1: 23,174 + 1.827s 28

6 Max Verstappen 1: 23,457 + 2.110s 27

7 Fernando Alonso 1: 23,935 + 2.588s 28

8 Jenson Button 1: 23,961 + 2.614s 18

9 Romain Grosjean 1: 24,013 + 2.666s 22

10 Sergio Perez 1: 24,073 + 2.726s 29

 

PROVE LIBERE 2 Nel pomeriggio, Lewis Hamilton, ha concluso anticipatamente la seconda sessione di prove libere. L'inglese è incappato in un testacoda alla curva 11 che lo ha portato a baciare le barriere, dopo aver perso la macchina in frenata. Per sua fortuna il contatto è stato lieve e la monoposto non ha riportato nessun danno visibile ma ha obbligato i meccanici della Mercedes AMG F1 a impiegare il resto della sessione smontando e controllando la monoposto.

BUONA OCCASIONE Pista libera quindi per il compagno di squadra Nico Rosberg che ha migliorato costantemente i suoi tempi sul giro, siglando infine un 1m 20.435s. Un tempo quasi da record visto che si è avvicinato all'1m 19.146s, il giro record della pista che porta la firma di Michael Schumacher nel 2004.

FERRARI IN DIFFICOLTA' Dopo un lungo stint con le gomme soft, il pilota della Ferrari, Sebastian Vettel ha montato le gomme supersoft e ha siglato il suo tempo migliore in un 1m 21.348s. Tempo sul giro battuto da Ricciardo a bordo della sua Red Bull una volta montata la stessa gomma morbida. Il best lap dell'australiano è stato 1m 21.030s, che ha fatto registrate un gap di +0.595s rispetto al leader, Nico Rosberg. Quarto tempo per Max Verstappen con un 1m 21.770s che non è riuscito ad essere veloce quanto il compagno di squadra.

TOP TEN Infine Kimi Raikkonen con Ferrari in 1m 22.058s, Fernando Alonso in 1m 22.328s, Jenson Button in 1m 22.387s con la McLaren, Nico Hulkenberg in 1m 22.449s e Sergio Perez in 1m 22.653s con la Force India, hanno completato la top 10, montando tutti le gomme supersoft.

 

RISULTATI PROVE LIBERE 2

1 Nico Rosberg 1: 20,435 45

2 Daniel Ricciardo 1: 21,030 + 0.595s 36

3 Sebastian Vettel 1: 21,348 + 0.913s 31

4 Max Verstappen 1: 21,770 + 1.335s 35

5 Lewis Hamilton 1: 21.960 + 1.525s 4

6 Kimi Raikkonen 1: 22,058 + 1.623s 46

7 Fernando Alonso 1: 22,328 + 1.893s 21

8 Jenson Button 1: 22,387 + 1.952s 34

9 Nico Hulkenberg 1: 22,449 + 2.014s 41

10 Sergio Perez 1: 22,653 + 2.218s 38


TAGS: ferrari red bull vettel f1 2016 Raikkonen Hamilton rosberg f1 gp ungheria ricciardo Mercedes amg f1 verstappen