Autore:
Ronny Mengo

Non si farà a tempo a fotografarla nella capitale transalpina che la si ritroverà bella che in vetrina, dal concessionario sotto casa. A saperlo, si risparmia il viaggio. Saranno due le versioni: due litri benzina aspirata da 125 cavalli di potenza e turbo da 177 cv. Abbinabili ad un cambio manuale a cinque marce o un automatico a quattro rapporti gestito elettronicamente

Subaru in tutto: baricentro basso, motore boxer, trazione integrale e distribuzione dei pesi bilanciata. Il nuovo SUV si caratterizza per alcuni dettagli estetici inediti: cofano senza spigoli e più spiovente, realizzato interamente in lega leggera, calandra con il nuovo disegno della mascherina e il nuovo logo, più i gruppi ottici maggiormente profilati.

Dietro, le linee esagonali del taglio del portellone, il design più leggero del paraurti e la particolare forma dei fari. All’interno, la plancia a "T" è proposta con un rivestimento in metallo che fa molto high tech, la strumentazione utilizza tre orologi con effetto tridimensionale, mentre al centro ci sono le regolazioni della climatizzazione, con comandi a manopola circolare.

Scocca portante con sospensioni a ruote indipendenti

, per quanto riguarda l’assetto, esperienza nel Mondiale Rally con l’Impreza insegna: di serie poi c’è un sofisticato sistema ABS con distributore elettronico della forza frenante (EBD).

Saranno tre le versioni aspirate e due quelle turbo, con prezzi che vanno dai 24.900 Euro della Forester 2.0 X – XQ ai 30.200 della 2.0 XT PR, passando per i 26.700 della 2.0 X – VR. Le versioni con cambio automatico sono infine proposte a 28.480 (2.0 X - VR Automatic) e 31.980 Euro (2.0 XT PR Automatic).


TAGS: subaru forester my 2003