LUNGA VITA ALLA REGINA Se si volesse sintetizzare al massimo la questione si potrebbe dire che la novità sulla Mercedes Classe G è che... non ci saranno novità. Ok, forse sono stato un po' troppo categorico. Stando alle voci che circolano oggi in rete, su Car Magazine, in primis, la fuoristrada sempreverde di Stoccarda pare che non abbia alcuna intenzione di mettere la freccia e di imboccare il viale del tramonto. I vertici della Stella prevedono per lei un futuro ancora roseo, specie ora che i mercati emergenti stanno acquisendo sempre più importanza sulla scena mondiale. La variante 461, quella militare e per usi professionali, continuerà a procedere sostanzialmente immutata per le sue strade impervie, mentre nel giro di un paio d'anni è prevista una più profonda rivisitazione della variante 463, quella "borghese", che renderà questo modello più attuale e in grado di tirare poi avanti per una ulteriore decina d'anni abbondante.

EVOLUZIONE DELLA SPECIE La Mercedes Classe G in versione highlander diventerà più leggera e cambierà un po' le proporzioni, diventando più larga di una decina di centimetri e forse abbassando un pelo il tetto, pur restando molto simile alla generazione attuale e mantenendo la sua precisa identità. Rimarrà anche la spiccata versatilità in ambito fuoristradistico ma con un ampio impiego di alluminio a livello del telaio, un avantreno inedito e una famiglia di motori rinnovata, con l'innesto di unità a sei cilindri da tre litri a benzina e a gasolio, oltre che di un V8 quattro litri biturbo a benzina, che affiancheranno l'immancabile versione AMG. Anche l'interno si rifarà il trucco e adotterà il sistema d'infotainment presente sui più recenti modelli stradali, così come molti dei dispositivi di sicurezza di ultima generazione.


TAGS: mercedes classe g restyling