Autore:
Lorenzo Centenari

I GURU DEL WEB A trasformare i dubbi in granitiche certezze, basta la firma. Quella di tale Langley Steinert, cofondatore di TripAdvisor. E se il portale web di recensioni su alberghi, ristoranti e attrazioni turistiche è entrato da tempo nella nostra quotidiana "rassegna stampa", CarGurus è per noi italiani ancora un nome nuovo. Ma col quale, c'è da scommetterci, familiarizzeremo in men che non si dica. È online CarGurus.it, edizione italiana del più popolare marketplace degli Stati Uniti dedicato alle auto usate. Scopriamo i suoi punti di forza.

QUESTIONE DI ALGORITMI Per l'inaugurazione e la presentazione della nuova piattaforma web alla platea italiana di concessionari e rivenditori, lo staff di CarGurus.it ha individuato l'Automotive Dealer Day in svolgimento a Verona in questi giorni. Quale azienda "digital native", nella classificazione e valutazione dei risultati di ricerca degli utenti in base alle migliori offerte CarGurus può contare su sistemi di analisi dei dati e di algoritmi di sua proprietà. Il ranking delle offerte matura sia da calcoli relativi al valore di mercato, sia dalle recensioni dei rivenditori lasciate da acquirenti precedenti.

CAR ADVISOR Assegnando ai pareri dei clienti un valore primario, CarGurus mutua insomma almeno in parte i principi che già hanno fatto di TripAdvisor un riferimento a tutto campo nel settore del turismo e della gastronomia. Obiettivo del nuovo portale Stars&Stripes, quello di rafforzare la fiducia e la trasparenza nel processo di acquisto di un’auto anche nella sfera virtuale, sempre più frequentata ma non ancora regolamentata quanto la compravendita nel mondo reale: informazioni il più possibili imparziali come strumento per una decisione consapevole.

SIA FREE, SIA PREMIUM Nato nel 2006, dopo aver conquistato la leadership in patria CarGurus ha lanciato il primo sito internazionale nel 2014 in Canada, approdando in seguito nel Regno Unito, in Germania, e oggi anche in Italia. Ai rivenditori, il portale propone un modello cosiddetto "freemium" grazie al quale, sin dall'abbonamento base (gratuito), i concessionari possono inserire le proprie proposte con la certezza di intercettare un gran numero di potenziali acquirenti. Per massimizzare l'investimento, si può poi passare a un piano a pagamento. Come già oltre 26.000 rivenditori negli Usa. La miglior recensione possibile.


TAGS: e-commerce auto cargurus marketplace auto compravendita online annunci auto