Autore:
Luca Cereda

FLASHBACK L’altra faccia della Austin Metro, nei favolosi 80, era lei: la MG Metro 6R4, nata nel 1985 con l’ardito proposito di gareggiare nel Gruppo B del mondiale rally. Lo slancio entusiastico era forte, ma durò poco: nove rally e un terzo posto come miglior risultato, fatalità all’esordio e nel rally di Casa, quello di Gran Bretagna. Poi, nel 1987, la classe Gruppo B venne sciolta e fine della storia.

VENGHINO SIGNORI Oggi, pur senza un palmarès di prestigio, la Metro Gruppo B rimane un oggetto che conserva un certo fascino per gli appassionati di motorsport, oltre che un pezzo raro per i collezionisti. Per questo Bonhams la batterà all’asta, tra i vari lotti, al Goodwood Revival 2016, in scena il prossimo 10 settembre.

GRIFFATA WILLIAMS Molto del fascino deriva dalla livrea Williams, che ha un suo perché; la MG Metro 6R4 venne infatti sviluppata in collaborazione con il Team Williams di Formula 1, nel 1984, per poi debuttare in gara l’anno successivo. Alla fine, della Austin - anzi della MG, marchio riservato alle versioni sportive - rimaneva un vago richiamo estetico, dopo la trasformazione mazinghesca necessaria per gareggiare. Che ha portato, tra gli altri, un motore V6 Cosworth da 410 cavalli (erano invece 250 nella versione di serie, denominata Clubman) dalla carriera sportiva piuttosto travagliata. Mettiamola così: la MG Metro 6R4 non brillava per affidabilità.

LA VITA DOPO LE CORSE L’esemplare in partenza per il Goodwood Revival ha avuto altri due proprietari, tra cui tale John Potter, che ha aggiunto al palmarès di questa Metro Gruppo B la vittoria del Targa Tasmania e sostituito il motore originale con un 3.0 litri fornito dalla Nelson Engineering Services. Il cambio, invece, è rimasto originale e l’auto, appartenuta poi anche a un collezionista neozelandese, ha fatto ritorno in patria in perfette condizioni. Se vi piace, il prezzo è stimato tra i 115 e i 145mila euro.


TAGS: bonhams MG Metro Gruppo B goodwood revival 2016