Autore:
Giulia Fermani

FACCIAMO CHIAREZZA Se la patente valga o meno come documento di riconoscimento (al pari della carta d'identità) è una domanda che tutti si sono posti almeno una volta nella vita. L'argomento, da sempre controverso, è stato chiarito tempo fa tramite apposita circolare (n. M/2413/8 del 14.03.2000) dal Ministero dell’Interno: in territorio italiano la patente può sostituire la carta di identità come documento di riconoscimento. 

NON SOLO LA PATENTE A stabilire che un documento per identificare un cittadino debba riportarne la fotografia ed essere stato rilasciato da un’Amministrazione dello Stato lo chiarisce la legge attraverso l' Art. 35 D.P.R. n. 445/2000. Proprio per questa ragione, non solo la patente di guida (nautica compresa) è valida come sostitutivo della carta d'identità ma ad essere considerati equipollenti sono anche il passaporto, il libretto di pensione e il libretto di porto d’armi. Il discorso cambia quando si tratta di viaggi all'estero: che ci sposti in Paesi dell’Area Schengen o al di fuori dei confini stabiliti dal trattato, infatti, occorre infatti munirsi di documenti validi per l’attraversamento delle frontiere -vale a dire la carta d’identità valida per l’espatrio o il passaporto. 

 

TAGS: patente polizia legge valida validita patente di guida id documento d'identità carta d'identità mnistero dell'interno documento di riconoscimento espatrio