Autore:
Massimo Grassi

E TRE Berlina, station wagon e ora anche in versione con assetto rialzato e trazione integrale: la Volvo V90 Cross Country completa la famiglia dell’ammiraglia svedese e si posiziona in un segmento dove è l’Audi A6 Allroad a farla da padrona. Come se la caverà sarà il mercato a dirlo, ma i presupposti per fare bene ci sono tutti.

SUA ALTEZZA SVEDESE Cosa serve per affrontare le strade sterrate? Esatto: l’assetto rialzato, e la Volvo V90 Cross Country può contare su un’altezza da terra maggiorata di 65 mm rispetto alla versione normale. Merito di nuovi pneumatici e sospensioni rialzate e con un nuovo assetto che meglio si adatta alla marcia in fuoristrada. Dalla sorellona XC90 la nuova Volvo V90 Cross Country eredita la possibilità di selezionare una modalità di guida dedicata all’offroad, che modifica numerosi settaggi del telaio.

ABITO PER TUTTE LE OCCASIONI Se dal teaser temevate di trovarvi davanti a una V90 piena zeppa di protezioni per la carrozzeria, potete tirare un sospiro di sollievo: la Volvo V90 Cross Country mantiene molti dei tratti eleganti della versione civile. Ci sono si inserti in plastica nelle parti posteriori, protezioni sottoscocca e paraurti ridisegnati, ma la station svedese non assomiglia certo a un fuoristrada e va benissimo anche per andare all’aperitivo in centro (parcheggio permettendo: le misure sono impegnative, con 4,9 metri di lunghezza).

BENZINA O DIESEL: A VOI LA SCELTA Sotto il lungo cofano della nuova Volvo V90 Cross Country ci potranno essere o i benzina T5 e T6 da 254 e 320 cv o i diesel D4 e D5 con potenza di 190 e 235 cv. A prescindere dalla motorizzazione scelta di serie ci saranno la trazione integrale e il cambio automatico a 8 rapporti. 


TAGS: volvo volvo v90 Volvo V90 Cross Country