Autore:
Davide Varenna

ARIA DI CAMBIAMENTO Gli anni iniziano a farsi sentire anche per l’ultima versione della piccola A3 che, qui a Ginevra, si mostra sotto nuova veste, anticipando il prossimo passaggio del testimone. La Concept rosso fuoco che domina lo stand svizzero presenta un’inedita carrozzeria tre volumi, che verrà lanciata nel 2012, in aggiunta alle versioni già proposte sulla generazione attuale. La nuova signorina degli anelli sfoggia linee e proporzioni davvero affascinanti, che le donano un aspetto da segmento superiore.

ILLUSIONISTA Con il terzo volume che fa segnare un più 21 centimetri sull’attuale tre porte (arrivando a 4,44 metri di lunghezza), la concept non può che avere un aspetto ben più imponente rispetto alla versione attuale. Grazie anche alla generosa larghezza di 1.84 metri e al ridotto sviluppo in altezza, ferma a quota 1.39 metri, il lavoro svolto dai designer tedeschi sui volumi e sulle proporzioni amplifica ulteriormente questo effetto, tanto da farla quasi sembrare un’erede della A4. Oversize sono anche le ruote, che su questa concept montano dei raffinatissimi cerchi da 20 pollici.

VERA SIGNORA L’aria da vera signora si deve anche ai curatissimi dettagli di tutta la carrozzeria, realizzata parzialmente in alluminio. Gli specchietti, le prese d’aria anteriori e la calandra single frame sfoggiano preziosissimi abbinamenti di carbonio ed alluminio spazzolato, mentre i gruppi ottici si fanno ancora più pregiati rispetto al già elevatissimo standard di Audi. L’articolato gioco delle ciglia di LED è ora molto tridimensionale, donando una profondità estremamente affascinante. L’attenzione ai particolari si ritrova anche nel trattamento delle superfici, ben visibile nella vista laterale della concept. La linea di spalla presenta una nervatura ancora più sporgente degli ultimi modelli, mentre una seconda nervatura a livello del brancardo amplifica la dinamicità della vettura. La maggiore tridimensionalità della carrozzeria si ritrova anche nei passaruota, molto pronunciati per comunicare la grande potenza del motore e la trazione a quattro ruote motrici.

INTERNI Appena sfiorate con le dita, le fascinose maniglie fuoriescono dalla carrozzeria, favorendo l’apertura delle portiere. All’interno si ritrova una grande abitabilità e la rinomata qualità della Casa degli Anelli, con materiali di prima scelta ed elettronica all’avanguardia. Tra i due strumenti circolari del cruscotto brilla un ampio display da 8”, mentre un secondo schermo fuoriesce dal centro della plancia. Sul tunnel spicca il sistema di controllo MMI Touch che, integrando un touchpad alla classica manopola circolare, semplificherà la gestione delle informazioni anche sui prossimi modelli di serie. Come se non bastasse, sullo schienale dei due sedili anteriori è montato un supporto per l’iPad, con cui navigare su internet attraverso la connessione WLAN.

CINQUE ANIME Le sorprese continuano sotto il cofano, con il 5 cilindri benzina turbo FSI da 2,5 litri che sviluppa una potenza di ben 408 CV, con un valore di coppia massima di 500 Nm. Lo scatto 0-100 viene così coperto in soli 4,1 secondi, mentre la velocità è autolimitata a 250 km/h. Grazie al sistema “Audi drive select” che agisce sul motore, sul servosterzo e sul cambio doppia frizione a 7 rapporti, il guidatore può comunque impostare la vettura su cinque diverse mappature, passando dalla modalità più corsaiola a quella che garantisce la massima economicità. Grazie anche ad alcuni accorgimenti, come il sistema di recupero di energia, la nuova concept di Ingolstadt può così arrivare a registrare un consumo di 9,1 litri ogni 100 chilometri. Certamente non una cifra da record, ma che non può che sorprendere, considerata la straordinaria potenza erogata.


TAGS: audi salone di ginevra salone di ginevra 2011 audi a3 concept