Autore:
Giuseppe Tagliozzi

BUONI PROPOSITI Mentre Toyota continua a estendere la propria tecnologia full hybrid a un sempre maggior numero di modelli (Auris HSD e nuova Yaris), Prius resta il prodotto antesignano e maggiormente riconosciuto del gruppo full hybrid di Toyota. Non sarà un caso se la maggior parte dei taxisti ha scelto proprio la Toyota Prius come mezzo di lavoro. La sua affidabilità e i consumi ridotti all’osso hanno infatti ricevuto più consensi di quelli che avrebbe avuto Brad Pitt a un convegno femminile. Notoriamente, però, i giapponesi non sono certo persone che si adagiano compiacendosi dei propri risultati: ecco perché hanno pensato bene che per il 2012 fosse giunta l’ora di un lifting anche per Prius, la full hybrid di sfondamento di casa Toyota.

EXTERNAL FEATURES Ecco quindi nascere la Toyota Prius 2012, che si distinguerà anzitutto per un design ammodernato. Le modifiche sono molte ma lievi: il paraurti anteriore ora enfatizza l’ampia griglia inferiore in linea con gli altri nuovi modelli Toyota. Il nuovo design dei fari dispone di una combinazione di luci a LED, mentre le luci di marcia diurna sono state inserite all’interno del paraurti. I retrovisori esterni, che presentano nuovi indicatori di direzione, dispongono di una funzione di ripiegamento elettrico, mentre i gruppi ottici posteriori possiedono un nuovo design capace di rendere il modello riconoscibile anche nell’oscurità. Volendo, poi, è disponibile come optional il tetto panoramico. In fondo alla lista delle primizie c’è anche una gamma aggiornata di colorazioni, due delle quali di nuova introduzione: il passionale Red Met e il misterioso Dark Violet Met.

FUORI E DENTRO Anche a bordo della Toyota Prius 2012 qualcosa è cambiato: i nuovi interni di colore nero e i nuovi inserti in argento per la consolle centrale cercano di donarle quell’aria lussuosa che mancava. A dire il vero, tuttavia, è nell’elettronica che sono da ricercarsi gli aggiornamenti di rilievo: debuttano infatti il Toyota Touch e il Toyota Touch&Go Plus, sistemi recentemente lanciati sulla nuova Yaris. Il primo include lettore CD MP3, connettività Bluetooth con funzione di streaming, porta USB, telecamera posteriore, accesso alle impostazioni del veicolo e monitor per il controllo dei flusso d’energia. Il secondo invece è basato sul Toyota Touch, aggiungendoci però il riconoscimento vocale e la funzione one-click per l’inserimento delle destinazioni. Il sistema incorpora inoltre una funzione per l’invio e la ricezione di e-mail e un dispositivo vocale per la lettura degli SMS. Dulcis in fundo, si ha la possibilità di visualizzare modelli urbani e punti di riferimento 3D e sono fornite informazioni su disponibilità di parcheggi, costo del carburante nelle aree di servizio, limiti di velocità e informazioni meteorologiche. Se avrete in programma un week end al lago con consorte, saprete già in anticipo se deviare per il mare causa maltempo.

TUTTI SALDI Non solo lifting ma anche sostanza. La nuova Toyota Prius 2012 promette anche una miglior guidabilità, grazie all’aumento delle saldature sul telaio e a nuovi rinforzi all’interno della struttura portante. Di conseguenza, le sospensioni hanno ricevuto una nuova messa a punto studiata per garantire una migliore dinamica. Tutto questo ha come gradito effetto collaterale un aumento della rigidità del piantone che, a detta dei tecnici Toyota, aumenta il feeling dello sterzo. 

NUMERI DA CAPOGIRO Grande novità, infine, a livello di gamma perché la Toyota Prius 2012 sarà disponibile in tre varianti: Prius, la Prius+ e la Prius Plug-in. La Prius+ si rivolgerà a tutte le famiglie numerose, dato che avrà 7 posti, mentre la Prius Plug-in si propone di attirare nuovi clienti grazie all’estensione della percorrenza con la sola modalità elettrica fino a circa 23 km.  Anche per il 2012 i numeri caratteristici della Prius sono davvero impressionanti: stiamo parlando infatti di un consumo medio di 3,9 l/100 km con emissioni di CO2 pari a 89 g/km. Sono valori che la piazzano di diritto al primo posto del suo segmento con una certa distanza dal secondo classificato. La Prius sarà disponibile nel secondo semestre del 2012.


TAGS: prius anteprima toyota plug-in prius+