Autore:
Luca cereda

CADONO LE FOGLIE... AD APRILE Inizia il conto alla rovescia per la commercializzazione della Nissan LEAF in Italia: da oggi, la berlina si può pre-ordinare versando un acconto di 250 euro (rimborsabile in caso di mancato acquisto); le vetture vere e proprie verranno poi consegnate a partire da aprile 2012. Il prezzo? Esattamente 37.990 euro Iva inclusa, non uno di più, non uno di meno. Aspettando eventuali incentivi.

IN BUONA COMPAGNIA Facciamo pure cifra piena e diciamo 38mila, che tanto la sostanza non cambia: per comprare un’auto elettrica come la LEAF, oggi, servono non pochi soldi. Sarà il titolo di “World car of the Year” ad incidere sullo scontrino? Oppure le 5 stelle EuroNCAP che la LEAF si è conquistata nei crash test? Forse tutti e due. Va detto anche, a onor di cronaca, che la LEAF verrà venduta in un unico allestimento comprensivo di tutto (pure il navigatore), e che non prevede, a differenza di parte della concorrenza, alcun canone di noleggio per la batteria (garantita 5 anni). In ogni caso nemmeno altri marchi, in Italia, per ora fanno prezzi di saldo: 36.800 euro costa la Mitsubishi iMiev, 36.200 Peugeot iOn e C-Zero, 28.200 la Renault Fluence Dynamique (più canone da 82 euro al mese) e 24.200 la Kangoo Z.E. (più 90 euro mensili di noleggio batteria).

RICHIESTA D’AIUTO Sarà pure che l’elettricità fa risparmiare rispetto a gasolio e benzina – secondo i dati di Nissan, i costi di gestione si riducono, mediamente, di 1.500 euro rispetto a un’auto tradizionale -, ma i soldi da sborsare al momento dell’acquisto restano sempre un bel po’. E la strada per recuperare il differenziale di costo successivamente appare lunga. Si spera negli incentivi, certo, che in altri Paesi garantiscono forti sconti. Ma quanto è lecito auspicarsi, in Italia? Più di 3.000 euro?

NAVIGATA In ogni caso va dato atto a Nissan, con la LEAF, di aver fatto un certo sforzo per proporre un’auto elettrica piuttosto versatile e completa. L’allestimento della LEAF italiana include infatti, di serie: clima, navigatore satellitare, rear camera, presa per la ricarica veloce, dispositivo di pre-climatizzazione tramite smartphone e assistenza stradale. Optional è invece il pannello solare che alimenta i servizi elettrici di bordo. E poi ci sono le prestazioni.

HA I NUMERI La Nissan LEAF ha un motore da 108 cavalli di potenza massima e 280 Nm di coppia con il quale è possibile spingere fino a 145 km all’ora. L’autonomia dichiarata è di 175 km, dunque largamente sufficienti a coprire il fabbisogno giornaliero, nonché abbastanza da permettere una breve gita fuoriporta senza l’assillo del rifornimento. Sebbene sia inevitabile che auto come questa restino ancora penalizzate dalla mancanza di una rete di colonnine di ricarica adeguate per essere effettivamente sfruttabili a tuttotondo.

SERVISZI SPECIALI Tutto questo fa dei clienti della LEAF, come delle altre prime auto elettriche commercializzate, dei veri e propri tester della mobilità “a scossa”. Motivo per cui la Nissan ha deciso di varare alcuni servizi dedicati; oltre all’istituzione di Numero Verde dedicato (800.901.991) a cui rispondono degli Agenti specializzati, è stato anche lanciato online un sito WEB specifico (www.nissan-leaf.it), dove è possibile ottenere informazioni sulle caratteristiche di prodotto di Nissan LEAF o sulle infrastrutture di ricarica.


TAGS: nissan leaf